Stop indolore per la Defensor basket in Sardegna

basket

Con la salvezza in tasca, la Defensor è patita alla volta di Selargius, dove sabato pomeriggio è stata battuta per 54-43, al termine della gara valida per la penultima giornata di ritorno della poule retrocessione. L’obiettivo centrato della permanenza in A2 per entrambe le formazioni ha tolto agonismo al match, trasformandolo in una partita allenante per far ruotare la rosa a disposizione dei due allenatori, che infatti hanno dato ampio spazio in campo anche alle seconde linee. Poche le emozioni durante l’incontro, con Selargius abile a portarsi per primo in vantaggio, spinto da un’efficace Rozenberga, che si è rivelata l’MvP dell’incontro con 24 di valutazione (frutto di 15 punti realizzati e 8 rimbalzi catturati e 7 palle perse recuperate). La Defensor resta a guardare e nel giro di due quarti perde contatto con l’avversaria (34-18 il punteggio a metà gara), fissando un gap, che ha saputo solo ridimensionare nell’arco dei venti munti finali, che nel team gialloblu hanno fatto registrare le due buone prestazioni dell’inossidabile Yordanova, autrice della sua miglior stagione da quando è in Italia, e della giovane Arianna Puggioni, che è rimasta in campo per 17 minuti, segnando 8 punti e gestendosi discretamente anche in difesa. Un segnale positivo a fine campionato, di cui senz’altro coach Scaramuccia terrà conto in prospettiva della prossima e ultima sfida in casa contro il Trusk Risk Group Stabia, che è al comando della classifica del girone G.

SELARGIUS: Rozenberga 15, De Pasquale 9, Lussu 6, Angius 2, Rosellini 8, Astero, Palmas 4, Di Costanzo 6, Dell’Olio 2, Cavallini 2. Allenatore: Fabrizio Staico.

VITERBO: Yordanova 14, Chimenz 5, Orchi 4, Romagnoli 2, Puggioni 8, Bernardini 1, Porcu, Mancabelli 2, Ndiaye 4, Spirito 3. Allenatore: Carlo Scaramuccia.

Arbitri:  Alberto Giansante Emanuele Orlandini.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI