Stella Azzurra Ortoetruria sconfitta in Gara1 con Frassati: l’analisi di coach Fanciullo

Niccolò Prestininzi

Comincia con una sconfitta l’avventura nei play-off per la Stella Azzurra: al Palamalè di Viterbo Frassati vince 89-98 e porta a casa Gara1.
Inizio di partita sottotono degli uomini di Fanciullo, sorpresi dall’intensità messa in campo da parte degli ospiti e, soprattutto, dalla loro precisione al tiro. Nei primi due quarti, Meroi e compagni non sono riusciti a reagire allo svantaggio e si sono trovati sempre ad inseguire, subendo persino 55 punti nel primo tempo.
Durante la pausa, la carica di coach Fanciullo ha avuto gli effetti sperati. Nella ripresa, infatti, si è vista tutta un’altra Stella che, canestro dopo canestro, ha completato una grande rimonta, aiutata anche dalla spinta dei tifosi. Finale da brividi: 3 tiri liberi a disposizione di Milazzo a tempo scaduto, con la Stella sotto di due punti. Il numero 5 fa 2 su 3 e manda la gara al supplementare sul 77-77.
All’overtime, però, è Frassati a piazzare l’allungo decisivo, sfruttando anche un rientro in campo negativo dei padroni di casa, portando a casa il match.
Ai microfoni di Tusciaup, Fanciullo ha analizzato la gara dei suoi, sottolineando la prestazione a due facce della squadra: “ penso che la Stella vista nel secondo tempo è quella che tutti conoscono, ci sta che la pressione faccia fare fatica nei primi due quarti, anche se non pensavo venisse sentita così tanto”. Tra primo e secondo tempo, infatti, la squadra ha cambiato marcia: “ non potevamo essere così brutti e ho rassicurato che loro non potevano continuare a fare canestro con la frequenza del primo tempo. Poi abbiamo cominciato a fare le cose che sappiamo fare, in difesa abbiamo messo più fisico e voglia e la partita è cambiata”.
Nel supplementare, invece, la Stella Azzurra è tornata indietro dal punto di vista della prestazione, non riuscendo, così, a vincere Gara1. Secondo Fanciullo, “nel supplementare il problema è stato che tutte le energie fisiche e mentali impiegate per la rimonta avevano credere che era fatta, invece era in quel momento che bisognava ripartire”.
Ora testa a mercoledì, la Stella va a Roma per Gara2 ed è obbligata a vincere se vuole portare avanti la sfida fino a Gara3. “Comunque sarebbe andata si andava a Roma per vincere, ma il bonus ce lo siamo già giocato”. Coach Fanciullo rassicura che “cercheremo di proporre la pallacanestro del secondo tempo per vincere la partita”.
Appuntamento quindi a mercoledì 9 maggio a Ciampino per la seconda sfida tra Frassati e Stella Azzurra

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI