Stella Azzurra-OrtoEtruria sbanca Formia con grande carattere

Con una prova di grandissimo carattere, qualità e voglia di crederci fino all’ultimo secondo, la Stella Azzurra-Ortoetruria porta a casa una gara difficilissima sul parquet di una buonissima Formia. Partita veramente incredibile per l’andamento e per le situazioni viste sia nell’arco dei quaranta minuti regolari che in un overtime non certo consigliabile ai deboli di cuore.
Partono male i ragazzi di Fanciullo che contrariamente al solito hanno percentuali del tutto insufficienti al tiro, al contrario di un’ottima squadra avversaria che gioca con ordine e dinamismo e che affidandosi ad un sontuoso Cota chiude il primo parziale sul 22-12.
Seconda frazione sulla falsariga della prima, con i viterbesi sempre alla ricerca di una trama decente e quasi mai con la testa giusta al match. Difficile giocare contro un team che presidia bene ogni spazio sul campo al quale è sin troppo facile concludere positivamente ogni iniziativa intrapresa e che dopo 20′ conduce 37-24.
Fanciullo tiene i suoi negli spogliatoi per tutto il riposo lungo ed al rientro la Stella finalmente comincia a macinare gioco. Break iniziale di 10-2 e musica diversa nelle scelte offensive e soprattutto difensive dei biancostellati. Manetti, Rogani e Baldelli chiudono sotto le plance e alzano una difesa efficacissima, mentre finalmente i tiratori dell’Ortoetruria cominciano a colpire con regolarità. Ma Formia è un ostacolo molto solido e il terzo quarto vede gli ospiti ancora sotto sul 43-50.
Quarta frazione con Luzza e Misino sugli scudi fino a quando a due minuti dalla fine la Stella impatta e poi si porta a + 4. L’inerzia sembra essere dalla parte del team di Fanciullo, ma due belle conclusione di Perez e Cota riportano in parità i padroni di casa. Ultima palla per chiudere la gara in mano a Caridà che però prende il ferro rendendo poi vana la correzione a canestro di Manetti oltre la sirena. Overtime che parte subito con Formia avanti e sorpassi e controsorpassi sino a 2′ dalla fine. Formia approfitta di un paio di errori della Stella e si porta a +7 con una tripla di Rodriguez ed il solito Cota a 95” dalla sirena finale. Sembrano calare i titoli di coda, ma la Ortoetruria non molla nulla ed in serie prima Caridà, poi Manetti, uno splendido arresto e tiro di Razzino, Rovere ed ancora Caridà piazzano un 10-1 e portano i biancoblu a +1. Errore dei tirrenici e fallo su Manetti con una manciata di secondi ancora da giocare. Il lungo stellato ha mano glaciale e fa 2/2 dalla lunetta. Fallo di Razzino per mandare ai liberi Formia. Cota mette il primo e sbaglia volutamente il secondo per tentare il canestro del pari, ma Manetti fa buona guardia e la sirena finale decreta la nona vittoria della Stella Azzurra con i ragazzi a festeggiare in tribuna con un abbraccio corale con la pattuglia dei tifosi al seguito.
Vittoria importantissima per i viterbesi, colta in una gara durissima e contro un’ottima squadra che sarà complicato per tutti battere su questo parquet, con una prestazione all’altezza venuta però dopo due quarti incolori. Seconda parte di gara molto valida per tutti, con un plauso particolare a Manetti (16+6) e a Razzino sempre preciso ed efficace nel momento più difficile del match. Vetta della classifica mantenuta e subito testa alla prossima partita interna di domenica contro Alfa Omega.

(Foto di Sara De Bonis)

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI