Stella Azzurra Ortoetruria: decima vittoria e in testa alla classifica

Decimo successo per la Stella Azzurra-Ortoetruria che tra le mura amiche supera senza difficoltà (85-64) l’ostacolo Alfa Omega e si ricolloca al vertice della classifica in coabitazione con la Petriana.
Gara sempre in controllo per i ragazzi di Fanciullo che praticamente conducono fin dall’inizio contro i lidensi, utilizzando al meglio le armi più efficaci in loro possesso e cioè rapidità nella circolazione di palla, difesa molto pressante e la forza di un gruppo che in campo si trova con una positiva intesa tra i reparti.
L’Alfa Omega gioca una buona partita e conta sulla qualità di Di Pasquale, ritornato da pochi giorni nella squadra dove ha già militato a lungo ed alla buona vena di Barucca e Iannone, ma ai tirrenici tutto questo non è sufficiente per impensierire una compagine che stasera è parsa superiore in ogni parte del campo.
I padroni di casa hanno sempre mantenuto un vantaggio tranquillizzante, dilatatosi ad inizio di ultimo quarto fino al +25, essendo bravi a chiudere immediatamente i tentativi di reazione della squadra ospite ed evitando momenti di distrazione che avrebbero potuto complicare una serata filata via invece nel modo migliore.
L’Ortoetruria si affida all’ispirata regià di Meroi, alla vena di Caridà, micidiale dall’arco, e ad un buonissimo Luzza che mette sul parquet tutto il suo agonismo, regalando anche una mega schiacciata che fa infiammare il pubblico. Ma la solidità di Manetti (10 punti) e Rogani (11 rimbalzi) sotto i tabelloni, unite alla sicurezza e precisione al tiro di Misino e ad un assai convincente Baldelli, fanno il resto. Rovere non ha bisogno nella serata di stare in campo oltre i 14 minuti e quindi i biancostellati possono dare spazio alla pattuglia di giovani che ripagano la fiducia di minutaggi importanti con prestazioni apprezzabili. Telesca, Razzino, Gasbarri e Piazzolla dimostrano di svolgere bene i compiti loro affidati, tenendo bene in un campionato certo non facile, ma che potrà farli crescere molto, unitamente all’altro under Navarra, stasera non a referto.
Due punti che quindi riportano in vetta la Stella Azzurra, che disputa un’altra partita ordinata e ben giocata, in attesa dello scontro difficile di sabato prossimo a Roma contro la Vis Nova. I romani non stanno attraversando un gran momento di forma, ma per la qualità del proprio roster non possono essere certamente considerati come secondi a nessuno in questo torneo. Ci sarà da soffrire, ma la Stella arriva a questa altra difficile sfida con la consapevolezza di avere qualità e voglia per far bene.

STELLA AZZURRA VITERBO 85: Caridà 23, Telesca 4, Rogani 3, Razzino, Misino 12, Manetti 10, Baldelli 4, Meroi 2, Rovere 9, Luzza 16, Piazzolla, Gasbarri 2. Coach: Fanciullo; 1° Ass. Cardoni; 2° Ass. Santi.
ALFA OMEGA 64: Brichese Emi. 9, Iannone 11, Di Pasquale 8, Barucca 9, Bogunovich, Di Pietro 4, Ferrigno 2, Muscariello 9, Vitale 3, Brichese Ema. 3, Cardi 6. Coach Santini; 1° Ass. De Rocchis.
Parziali: 22-11/ 20-15/ 19-19/ 24-19.
Rimbalzi: Barucca 13, Rogani 11, Manetti 7, Luzza 6, Muscariello 6.
Assists: Meroi 4, Misino 3, Telesca 3.

 

Ufficio Stampa Pallacanestro Stella Azzurra Viterbo

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI