Stampa Alternativa ci svela Il riccio d’oro

Questo è il momento dell’anno dedicato a loro: le castagne. Frutto pregiato, che oggi diventa anche oggetto di un libro di memoria, storia, cultura, ma soprattutto di arte culinaria, con i segreti per cucinare piatti saporiti e prelibati a base di castagne, un solo ingrediente per tante ricette da scegliere, sperimentare e gustare.

Il riccio d’oro è stato scritto Mariella Groppi e Antonella Sabatini, non nuove alla stesura di libri di memoria e cucina della tradizione.  Edito da Stampa Alternativa, riserva anche una piacevole chicca per i lettori che potranno dilettarsi con una lettera di Andrea Camilleri

La spinta alla nascita di questo libro è stato l’amore per questo frutto semplice e versatile. È un testo scritto con linguaggio semplice e utilizzando il metodo della ricerca, durata anni: memoria, libri sul tema, Internet, ma sempre con un profondo legame tra passato e presente, tra nuovo e vecchio, fra tradizione e modernità.

Dal racconto della raccolta alla descrizione della castagna nella storia, dall’antica Roma ai tempi moderni, attraversando culture e comprensori diversi di tutt’Italia.  A seguire un ricco repertorio di storie, leggende, poe- sie, giochi, proverbi, modi di dire che hanno per protagonista il gioiello dallo scrigno spinoso.

Ma soprattutto oltre 200 ricette, suddivise in antipasti, primi piatti (minestre e zuppe), paste (anche fatte in casa), contorni, secondi di carne e di pesce, dolci secchi e al cucchiaio.

Con le stesse modalità, ricette con le castagne secche e con la farina di castagne.

pagine: 184
formato: 15 x 21 cm
prezzo: euro 16,00
codice ISBN: 978-88-6222-432-1 uscita: ottobre 2014

[pp_gallery gallery_id=”10270″ width=”150″ height=”150″]

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI