Sottili sulla ritrovata Viterbese a Olbia: “Una vittoria di tutti, una vittoria di squadra”

Cristiano Politini

Vittoria e tre punti per la Viterbese in trasferta a Olbia che, con il minimo sforzo, ha ottenuto il massimo e sperato risultato. La squadra ha mostrato un bel gioco, confermando quanto visto in campo contro l’Alessandria nella finale di Coppa Italia. Tre punti che non servono solo alla classifica ma anche al morale, quel morale che i gialloblù sembravano aver perso fino alla settimana scorsa. Ora sguardo all’ultima di campionato col Pontedera e ai playoff. Infatti, la Viterbese è appaiata a 55 punti con Carrarese e Monza per la conquista del quarto posto che significherebbe molto in chiave post-season.

C’è positività per la ritrovata Viterbese e lo ha confermato anche mister Sottili ai microfoni di Claudio Petricca di Diretta Sport: “Abbiamo dato una conferma importante dopo la buona gara giocata contro l’Alessandria pochi giorni fa. Sapevamo che contro l’Olbia non sarebbe stato facile. Oggi c’erano in ballo punti pesanti sia per noi sia per loro in chiave playoff. Dovevamo chiuderla prima e meritavamo un punteggio più largo. Oggi ho visto un grande gruppo che ha portato a casa una vittoria di squadra. Ci tengo a sottolinearlo perché le partite non si vincono solo con gli undici che scendono in campo, ma con tutto il gruppo, dai giocatori fino allo staff. La squadra ha sempre dato tutto senza mai tirarsi indietro e la vittoria di oggi è anche per tutti i tifosi”

Una vittoria importante che serve a tutto l’ambiente, quell’ambiente ritrovato e che ora vuole dimostrare di chiudere il campionato e giocare i playoff da protagonisti per credere nel sogno Serie B: “Nell’ultima di campionato dobbiamo solo fare il nostro, poi a fine partita guarderemo la classifica. Sono fiducioso che andremo a giocarci i playoff alla grande, la società e i tifosi lo meritano” ha concluso mister Sottili.

L’organico sta tornando a pieno regime ma al Nespoli è uscito nei primi minuti di gara Giulio Bizzotto, dopo uno scontro con un avversario. Non si sa ancora molto sulle sue condizioni con il giocatore che, come ha dichiarato Sottili “non ha bellissime sensazioni al ginocchio dopo la botta rimediata nel corpo a corpo un avversario”.

Sabato ultima di campionato al Rocchi, con l’auspicio di vedere lo stadio pieno per dare la carica ai ragazzi di Sottili e andare a giocare i playoff con una ritrovata serenità e convinzione nei propri mezzi.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI