Sostenibilità ambientale e sociale la sfida della nocciola

Sostenibilità ambientale e sociale, la sfida della nocciola per il Viterbese. Si parlerà di problematiche, soluzioni ed esperienze vissute da altri territori, sabato 22 aprile a Vignanello.

Il Bio – distretto della Via Amerina e delle Forre e i comuni aderenti e AIAB Lazio organizzano una conferenza  per affrontare tutti gli aspetti del ciclo della nocciola, partendo dalle problematiche produttive a quelle economiche, ai problemi della salute dell’ambiente a quelli che riguardano più direttamente la salute dei produttori agricoli e dei cittadini.

La conferenza, che coinvolgerà molti degli attori qualificati del ciclo produttivo della nocciola provenienti dall’Università della Tuscia, Amministratori, Associazioni, Aziende che producono e trasformano la nocciola e organizzazioni professionali del mondo agricolo, si inserisce in un contesto dove la cultura del nocciolo sta vivendo una congiuntura economica favorevole, spinta soprattutto dall’industria di trasformazione, e che sta causando la conversione di nuove migliaia di ettari di terreno alla coltivazione della nocciola e che interessa in particolarmente l’area pertinente al distretto biologico.
Nella prima parte della conferenza verranno presentate le problematiche che incidono sulla salute e sull’ambiente della coltivazione convenzionale delle nocciole, che si basa sull’uso di fitofarmaci e fertilizzanti chimici e le possibili soluzioni produttive e le prospettive di mercato e delle filiere.
A conclusione dell’incontro sarà presentato e discusso un piano d’azione proposto dal Bio – distretto della Via Amerina e delle Forre volto allo sviluppo e al rilancio di una coricultura efficiente, economicamente sostenibile e rispettosa della popolazione e dell’ambiente.

Sabato 22 aprile 2017 ore 9:30, Sala Consiliare Comune di Vignanello, Via G. Matteotti n 12

LA LOCANDINA CLICCA QUI 

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI