Sonda Schiapparelli: atterraggio su Marte con l’Italia in prima fila

Giovanni Virginio Schiaparelli vissuto tra ’800 e ’900 è noto per aver individuato i cosiddetti «canali di Marte», viene ricordato nel nome del «lander» che si muoverà sul pianeta rosso per recuperare preziose informazioni sulla composizione del suolo e dell’atmosfera. L’Italia sta guidando l’Europa su Marte. Se tutto va bene mercoledì l’Europa sarà sul pianeta rosso mercoledì 19 , prima a farlo dopo gli Stati Uniti. “Questa missione spaziale di straordinaria importanza vede l’Italia come Paese leader, anche nei finanziamenti, e Torino come capitale del progetto.Afferma il premier Matteo Renzi – È una cosa enorme, non valorizzata a sufficienza. Si dirà: ma che senso ha andare su Marte quando l’Europa talvolta non riesce a entrare nelle periferie delle sue capitali? Vero. Ma l’umanità va avanti solo se qualcuno indica obiettivi ambiziosi e prova a raggiungerli. Non c’è contrasto tra investire sulla ricerca e lavorare contro la povertà. L’Italia che ho in mente aumenta il fondo per la non autosufficienza ma investe sempre di più in ricerca e innovazione”. Il lander Schiaparelli si è separato dalla sonda TGO e si sta dirigendo verso il suolo di Marte: la missione europea ExoMars entra nel vivo con il nostro paese in prima fila. Non è un buon motivo per esserne orgogliosi?

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI