Società Filosofica Italiana appuntamento alla Biblioteca

giordano bruno

Torna a riunirsi l’assemblea annuale della sezione viterbese della Società Filosofica Italiana. Mercoledì 17 febbraio, alle 16,30, l’appuntamento è presso la Biblioteca consorziale di Viterbo,  in viale Trento 18e.

Il  professor Pasquale Picone, preside dell’istituto Statale si Istruzione Superiore “Francesco Orioli” di Viterbo, noto professore, filosofo e psicanalista Junghiano, è il presidente dell’autorevole associazione che vanta tra gli associati nomi di  studiosi, docenti,  dotti,  letterati, filosofi e storici viterbesi, uniti dall’ “ amore per la sapienza”.

La scelta della data per l’incontro non è causale, il  17 febbraio  ricorre la morte sul rogo di  Giordano Bruno avvenuta nel 1600, a seguito di una condanna di eresia per lo studioso domenicano. – afferma Picone. –  “Vogliamo ricordare la figura di questo  martire del libero pensiero,  ma sarà solo lo spunto per considerare e filosofare insieme ai presenti su grandi temi,  sul senso dell’essere e dell’esistenza umana, sulla natura, sulla conoscenza, fino a riflettere sul passato e sulla situazione attuale della città. Desidero ricordare che la missione della nostra sezione SFI è sempre stata quella di divulgare la Filosofia partendo dall’ingente patrimonio filosofico di pensatori nati in terra di Tuscia, come Musonio Rufo da Bolsena; Bovanentura da Bagnoregio ed Egidio da Viterbo-  conclude il Preside Picone.

L’evento è aperto a tutti i cittadini e si auspica la presenza degli studenti delle III, IV e V classi dei Licei di Viterbo e provincia.  I soci e i simpatizzanti avranno l’opportunità di associarsi alla SFI/VT per l’anno 2016, per essere coinvolti nelle iniziative culturali, per essere informati di eventi nazionali ( ad es.  le Olimpiadi della filosofia)  e ricevere il bollettino dell’associazione.

Informazioni sulla SFI: La Società Filosofica Italiana unisce a livello nazionale e locale professionisti della ricerca, dell’insegnamento e della pratica della filosofia a vario titolo, accademici, docenti di scuola secondaria, ricercatori e semplici cultori della materia. Le attività dell’associazione spaziano dal settore convegnistico a quello seminariale, dall’organizzazione di corsi di aggiornamento per insegnanti (riconosciuti dal Ministero della Pubblica Istruzione) all’elaborazione collettiva di nuovi modelli ed approcci didattici. I risultati di questa ricerca collettiva e comunitaria vengono divulgati attraverso il Bollettino della SFI e Comunicazione Filosofica, che dal 1997 fa parte integrante del sito web e rappresenta una delle più “longeve” ed autorevoli riviste telematiche del panorama nazionale. Negli ultimi anni, al settore di ricerca e di studio tradizionale, destinato agli addetti ai lavori, la SFI, attraverso le sue articolazioni locali, ha dato vita ad iniziative di tipo culturale aperte alla partecipazione della società civile.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI