Slow Food Menu for Change sul clima: non c’è qualità alimentare senza rispetto dell’ambiente

Lancio della campagna Menu for Change di Slow Food. È la prima volta che una campagna di comunicazione e raccolta fondi internazionale evidenzia la relazione tra produzione alimentare e clima che cambia, come ha annunciato il fondatore di Slow Food Carlo Petrini: “a chi si domanda perché un’associazione che si occupa di cultura alimentare dovrebbe promuovere una campagna sulle questioni del cambiamento climatico, posso rispondere questo: è incosciente chi si bea della qualità alimentare di un prodotto senza chiedersi se a monte c’è distruzione dell’ambiente e sfruttamento del lavoro”.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI