“Silenzio parla un albero”, il dendronaturalismo di Giuseppe Rossi

“Silenzio parla un albero” -Colori e trasparenze del dendronaturalismo.
La Mostra personale di Giuseppe Rossi si inaugurerà sabato 28 ottobre ore 18
L’ingresso è gratuito .
La mostra resterà aperta fino al 12 novembre 2017 dalle ore 10 alle ore 19,00 (orario continuato).
La presentazione dell’artista e delle sue opere è a cura di Francesca Pandimiglio e Paolo Berti.

Con il termine Dendronaturalismo si intende esaminare completamente le piante per introdursi nei meandri contorti di olivi e castagni con l’intento di “Valorizzarne e Salvaguardarne” la natura, attraverso la pittura, arrivando ad elevarli a Monumenti Vegetali sino a Monumenti all’Uomo. La percezione dell’oltre, rivelato dagli intrecci cromatici dei dettagli dei tronchi contorti di Giuseppe Rossi, fa emergere immediatamente il nesso fra natura, pittura e cultura.

Biografia dell’artista:
Nasce a Roma nel 1958, vive a Manziana dove fin dai 16 anni si affaccia alla pittura, iniziano le prime esperienze in collettive ed estemporanee.
A vent’anni nel ’78 fa la sua prima personale a Soriano nel Cimino VT, frequenta l’accademia di belle Arti di Viterbo, si affaccia negli studi di artisti importanti, uno su tutti Pedro Cano.
Si trasferisce a Soriano nel Cimino.
Nel 2010 fonda il “Dendronaturalismo” nei suo quadri ci sono i tronchi centenari, millenari, dei castagni e olivi, ma a volte escono fuori delle forme che sono tanto altro, l’immaginazione vola tra quei buchi neri e nei meandri di linee che si rincorrono. I colori freddi e caldi regalano impressioni contrastanti: è lo Yin e Yang.
Espone in molte città d’Italia, Roma, Torino, Forlì, Firenze, Arezzo, Padova, Spoleto, Carrara, Viterbo, Amelia, Bomarzo, Porto Cervo, Arco di Trento, Marina di Pietrasanta, Durazzo (Albania), Miami (USA), ecc.. Partecipa alla biennale di Firenze dove arriva un importante riconoscimento da parte della giuria internazionale con un premio speciale nel 2011, viene premiato al Festival di Spoleto, al Premio Centro di Soriano, partecipa alla biennale di Durazzo in Albania, partecipa a collettive importanti: a Spoleto insieme al critico Giammarco Puntelli, alla Triennale di Roma con Achille Bonito Oliva, all’Affordable Art Faire al MACRO di Roma, al Museo di Villa Vecchia a villa Doria Pamphili Roma, è presente allo Euart – Spectrum Art Basel Miami USA, partecipa alla prima Biennale Internazionale di Roma.
E’ presente nei cataloghi Mondadori e nella 50° edizione del CAM (catalogo dell’Arte Moderna).
Dal 2010 fa parte della Galleria Astrolabio di Roma, da maggio 2014 collabora con la galleria Orler Style Channel, Affordable Art Point.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI