Unitus: si aprono le iscrizioni a Ingegneria

Un altro successo per i corsi di Ingegneria della Tuscia, dopo il boom di iscritti al primo anno nel 2016 (+20% rispetto al 2015). Il giovane gruppo di Ingegneria, nato cinque anni fa con l’istituzione del Corso di Laurea in Ingegneria Industriale, dimostra di essere un’eccellenza a livello nazionale anche nella ricerca. Pochi giorni fa, infatti, sono stati resi noti i risultati della Valutazione della Qualità della Ricerca (VQR) italiana, realizzata dall’Agenzia Nazionale di Valutazione del Sistema Universitario e della Ricerca. Ebbene Ingegneria di Viterbo si è classificata al primo posto, ex-aequo con l’Università di Verona, per qualità della produzione scientifica dei ricercatori e professori assunti nel periodo 2011-2014 e al terzo posto assoluto nell’area “Ingegneria meccanica, energetica e gestionale”.
Anche quest’anno l’Università della Tuscia consente agli studenti interessati a Ingegneria di anticipare nel periodo marzo-luglio il test di ammissione per l’anno accademico 2017/18. Il primo test per ingegneria industriale si svolgerà il giorno 15 Marzo 2017 alle ore 14:30 presso le aule informatiche del complesso di Santa Maria in Gradi a Viterbo. Possono prenotarsi gli studenti iscritti alle classi V delle scuole secondarie superiori, anno scolastico 2016/17. Tale prova è completamente gratuita, e può essere ripetuta successivamente qualora non si raggiungesse il punteggio minimo (15/40). Il test di ingresso di Ingegneria non è solo finalizzato all’orientamento e alla rilevazione dell’attitudine a tale tipo di studi, ma anche alla valutazione del livello di competenza in alcune discipline di base di matematica, fisica e chimica. La domanda di partecipazione deve essere presentata esclusivamente online entro le ore 23.59 del 14 marzo utilizzando la procedura predisposta all’indirizzo www.unitus.it/testingegneria.
Nello stesso sito web sono disponibili le informazioni riguardanti le modalità di iscrizione, di svolgimento della prova e simulazioni del test di ingresso. Il test permetterà l’accesso ad un corso di laurea innovativo atto a formare laureati in grado di affrontare il mondo del lavoro con una elevata preparazione professionale nell’ingegneria industriale, con particolare riferimento ai settori della meccanica, dell’energia, dell’automazione industriale e delle tecnologie di lavorazione. Il percorso formativo messo a punto dall’ateneo viterbese offre attività pratiche e di laboratorio fin dal primo anno e la possibilità di svolgere stage e tirocini sia in Italia che all’estero, in diversi paesi in Europa, Stati Uniti d’America e Asia. La preparazione conseguita permette al laureato sia la prosecuzione degli studi nelle lauree magistrali, tra cui quella in Ingegneria Meccanica attivata all’Università della Tuscia, sia un rapido inserimento nel mondo del lavoro, in un settore in forte espansione con tassi di occupazione del 90% dopo un anno dalla laurea e di oltre il 97% dopo cinque anni.
I ragazzi che decideranno di intraprendere questo percorso potranno contare su un rapporto privilegiato con i docenti e su un supporto costante e puntuale da parte del personale di ateneo. Il dipartimento DEIM, in cui è incardinata ingegneria, offre anche un servizio di tutoraggio attivo e disponibile attraverso studenti delle lauree magistrali e giovani ricercatori.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI