Semplicemente Totò , omaggio a 50 anni dalla morte alla Biblioteca di Viterbo

Dall’11 dicembre fino a maggio 2018 la Biblioteca Consorziale di Viterbo apre le porte a un evento unico nel suo genere per ripercorrere le tappe di Totò a 50 anni dalla morte.

“Un pretesto – dichiara il Commissario Straordinario Paolo Pelliccia – che abbiamo raccolto per continuare a svolgere la nostra funzione di presidio territoriale culturale. In un momento di forti divisioni, di contrapposizioni frontali che spaccano e impoveriscono il tessuto sociale, abbiamo voluto rilanciare un’opportunità culturale popolare, uno di quei momenti che aggregano. Del resto, non è forse questo il mandato di un’istituzione come la nostra, mettere assieme le persone attorno al patrimonio culturale condiviso e renderlo accessibile a tutti? Un gigante come il Principe De Curtis ci aiuta e ci è d’esempio in questo ruolo istituzionale”.

Semplicemente Totò 1967/2017

Totò, scomparso il 15 aprile del 1967, esattamente 50 anni fa, ha dedicato la vita allo spettacolo dai primi passi nel varietà fino alla consacrazione con i suoi film (97 in totale) che hanno fatto ridere l’Italia, diretti anche da registi del calibro di Pasolini e Monicelli. Decine le rappresentazioni teatrali messe in scena, dall’avanspettacolo alle grandi riviste. Artista geniale, simbolo della comicità italiana e straordinario interprete anche in ruoli drammatici, nonché poeta, con la sua opera ha percorso tutti i sentieri dell’umorismo.
Il Principe della risata ha lasciato un’impronta significativa e rivoluzionaria in ogni settore della creatività, seguendo quello che lui stesso definì più volte come la base del suo gioco in palcoscenico: l’istinto. Si potrebbe dire che cinquant’anni dopo la sua morte, Totò non è invecchiato!

Tra gli attori del territorio che hanno creduto e sostenuto il progetto ringraziamo laFondazione Carvit e Primaprint.

“Semplicemente Totò” è in mostra presso i locali della Biblioteca di Viterbo (Viale Trento, 24) a partire dall’11 dicembre. Giorni e orari apertura: dal lunedì al venerdì; 9.00/13.30 – 14.30/19.00. Ingresso libero.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI