“Sedici dittici”: la fotografia di Gerlof Janzen

Gerlof Janzen,olandese di nascita si è dedicato quasi esclusivamente alla fotografia dopo la carriera di psichiatra e traduttore.
Nel 2015 ha pubblicato il volume Photographs, di cui il critico e fotografo statunitenseNathan Kernan ha scritto: “Pur ispirandosi alla tradizione degli ‘snapshot’, le foto di Gerlof Janzen la trascendono, in una maniera che ci rammenta il lavoro di Frank Roberts, William Eggleston e Wolfgang Tillmans”.
Attivo fin da bambino con la macchina fotografica, Gerlof Janzen (Rotterdam, Olanda, 1951) si è dedicato quasi esclusivamente alla fotografia dopo la carriera di psichiatra e traduttore.
Nel 2015 ha pubblicato il volume Photographs, di cui il critico e fotografo statunitense Nathan Kernan ha scritto: “Pur ispirandosi alla tradizione degli ‘snapshot’, le foto di Gerlof Janzen la trascendono, in una maniera che ci rammenta il lavoro di Frank Roberts, William Eggleston e Wolfgang Tillmans.
Le foto singole sono bellissime, ma è il loro accostamento ad esaltarle e a rendere il tutto più prezioso delle parti. Il libro è un ricordo emozionante di una vita impegnata a guardare e a viaggiare con intelligenza e affetto.”
Anche nella mostra Sedici Dittici Gerlof Janzen ha cercato di collegare le singole foto in modo tale che la loro unione le esalti, tanto per somiglianza quanto per contrasto di colore, forma, contenuto emozionale e associazione. Dice Gerlof Janzen: “a volte io stesso non so perché due immagini particolari devono essere collegate – è proprio così!”.

La mostra Sedici Dittici, si svolge dal 4 Settembre al 5 Ottobre 2016 al Ristorante Casa Tuscia, Via Porta Romana, 01036 Nepi (VT)
Tel.: 0761-555070. E-mail: info@ristorantecasatuscia.it

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI