Se un pub punta sulla compagnia: no Tv e no Wi-fi

Andrews

No Tv, no Wi-Fi: torniamo a parlare. E’ la scritta che si legge sulla lavagna, non di una scuola o di un centro culturale, ma in uno dei Pub storici di Viterbo Andrew’s Pub.

In un momento dove la comunicazione sui social ha avuto il sopravvento e non è rarità trovarsi in pizzerie e pub dove i ragazzi, in uno stesso tavolo sono impegnati singolarmente con il proprio smartphone, una scritta come questa attira l’attenzione e l’approvazione. Una scelta precisa e motivata spiega il gestore del local: la spesa economica per i diversi canoni era diventata considerevole e non ricompensata da un maggiore afflusso di clientela o anche dallo stesso tipo di avventori.

Una strategia in controtendenza quando in molti fanno a gara nel pubblicizzare l’offerta soprattutto del calcio ? Eppure il gestore del pub ha detto di essere soddisfatto: “in un primo momento qualcuno ha storto il naso, ma qui è così. Ci sono clienti che vengono proprio sapendo che c’è un ‘atmosfera diversa”. Ed ecco che in alternativa il Mercoledì si gioca al Cervellone, mentre il Venerdì è dedicato alla Grande abbuffata, sempre come recita la lavagna.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI