Sara Ventroni nell’Elogio della Poesia alla Biblioteca

La poeta e performer Sara Ventroni apre la settimana della biblioteca (lunedì, ore 17,30) con un Elogio della Poesia straordinario, accompagnata dalla curatrice Elvira Federici. La giovane performer è una brillante testimone del suo tempo grazie a una poesia “militante” mai troppo distante dalla realtà delle cose. Una visione cruda e poetica al tempo stesso, che prende in considerazione anche le scorie della città, come accade “Nel Gasometro” (2006), – portato sulla scena in diversi spettacoli dal vivo di lettura ad alta voce – e arriva a “La Sommersione” (2016), sua seconda raccolta poetica che non distoglie lo sguardo dal momento storico e politico attuale.

Nata a Roma nel 1974, Sara Ventroni ha pubblicato l’opera teatrale Salomè (No Reply 2005) e Nel Gasometro (fuoriformato Le Lettere 2006; finalista Premio Delfini; Premio Napoli 2007; presso Edition Korrespondenzen, a Vienna, è appena uscita la traduzione tedesca Im Gasometer). Suoi racconti sono presenti in varie antologie (A occhi aperti, Mondadori 2008; Sono come tu mi vuoi, Laterza 2009; Scrittori in curva, Marotta&Cafiero 2009). Le sue poesie sono tradotte in inglese, tedesco, sloveno, spagnolo, croato e albanese. Ha scritto sceneggiati e programmi per RAI Radio 2 e RAI Radio 3. È tra le fondatrici del movimento di donne Se non ora quando?. È stata editorialista dell’«Unità» e collabora con l’Istituto Gramsci e l’Archivio storico delle donne.

Appuntamento lunedì 13 marzo alle ore 17,30 alla Sala Conferenze Vincenzo Cardarelli della Biblioteca Consorziale di Viterbo in Viale Trento 18/E.

Elogio della Poesia: Sara Ventroni

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI