Sanità, Regione: riconoscere Acquapendente presidio zone disagiate

«La RegioneLazio ha chiesto ufficialmente al Ministero della Salute con una lettera inviata
dalla Direzione della sanità regionale, un parere rispetto alla volontà di riconoscere alle strutture
di Acquapendente e Amatrice lo status di presidi ospedalieri in zone disagiate. Le due strutture – precisa la Regione- per laloro collocazione geografica eper i tempi di percorrenza verso i due Dea di riferimento, Belcolle diViterbo e S. Camillo De Lellis diRieti, superiori ai 90 minuti, soddisfano i requisiti contenuti nel regolamento».

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI