Salute e sicurezza a tutte le età a Valentano

“Salute e sicurezza a tutte le età”. È il titolo dell’incontro aperto alla cittadinanza che si terrà domani, venerdì 24 di marzo, a Valentano presso la sala conferenze in Piazza della Vittoria, a partire dalle 16,30.

L’evento, organizzato dalla Asl di Viterbo e dalla locale Amministrazione comunale, è inserito all’interno della campagna di comunicazione È salute e si pone l’obiettivo di fornire tutte le informazioni utili affinché ogni cittadino possa scegliere gli stili di vita salutari e adottare i comportamenti corretti per prevenire incidenti stradali e domestici.

Attraverso la partecipazione dei servizi di Igiene e sanità pubblica e di Igiene degli alimenti e della nutrizione, si affronterà il tema della promozione della salute nella popolazione generale parlando di alimentazione, attività fisica, fumi e alcol. Ai professionisti del servizio di Prevenzione e sicurezza degli ambienti di lavoro spetterà, invece, il compito di approfondire il tema della promozione della salute negli ambienti di lavoro.

Oltra alla Asl di Viterbo, interverranno anche i rappresentanti dell’associazione Nordic walking Italia e del Coni che evidenzieranno l’importanza di praticare l’attività fisica sul fronte della prevenzione delle principali patologie croniche.

A fine incontro sarà data la parola alle associazioni del territorio e ai cittadini che interverranno per un confronto conclusivo.

“Guadagnare salute attraverso l’adozione dei corretti stili di vita – commenta il direttore generale della Asl di Viterbo, Daniela Donetti – è uno degli impegni principali che ci siamo dati. Lo stiamo facendo anche potenziando e ramificando la nostra presenza sul territorio, principalmente attraverso azioni di sensibilizzazione e di informazione che vedono coinvolti, come a Valentano, i servizi che si occupano di queste tematiche e i referenti aziendali che abbiamo individuato nel nostro piano di prevenzione aziendale. Uno strumento articolato che ha recepito e arricchito le indicazioni e le progettualità presenti nel piano approvato dalla Regione Lazio”.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI