Ronciglione, I Nasi Rossi aprono il carnevale

NASI ROSSI

La comunità carnevalesca di Ronciglione ha ufficialmente ricevuto in consegna le chiavi della Città dal sindaco, sancendo l’inizio della festa più sentita ed attesa da tutti i cittadini.
Come tradizione del giovedì grasso vuole, il sindaco Giovagnoli ha consegnato le simboliche chiavi della città di Ronciglione ad una rappresentanza di cittadini di tutte le età: bambini nei panni di Re Carnevale e Naso Rosso; rappresentanti della confraternita Sant’Orso ed una simpatica anziana signora simbolo del Carnevale storico.

In un clima di festa tra danze, musiche, lustrini ed un fiume di gente, il pomeriggio del giovedì grasso è proseguito con “Il Gran Carnevale dei bambini”, che ha sfilato lungo il corso di Ronciglione con i gruppi mascherati di bambini e genitori, accompagnati da divertenti ed originali mascherate estemporanee.

Dal tradizionale gruppo mascherato di Sant’Orso che, tra un ballo e un altro, era intento ad offrire vino agli spettatori, ai dissacranti Nasi Rossi, ad aprire il Carnevale c’erano proprio tutti, anche se i veri protagonisti sono stati i più piccoli.

Il pomeriggio si è concluso per tutti in Piazza della Nave, con pane, nutella e bevande calde offerte dalla Protezione Civile, dalla Croce Rossa e dagli Ussari. Il tutto con le note del tradizionale “saltarello”intonato dalla storica banda cittadina “A. Cantiani”.

La manifestazione continuerà nei prossimi giorni con il Carnevale della notte e la sfilata dei carri allegorici, fino al martedì grasso, giornata in cui Re Carnevale depositerà le chiavi del paese per poi riprenderle l’anno successivo.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI