“Roccalvecce si raccontata”: camminata nel borgo quasi dimenticato

L’idea della camminata racconto nasce da un pensiero molto semplice: il modo migliore per conoscere un paese è far sì che a raccontarlo siano le persone che ci abitano. Da lì è cominciato tutto. Discoverytuscia ha avuto l’idea che, immediatamente, è stata accolta dall’Ecomuseo della Tuscia di Grotte Santo Stefano, una realtà che, da tempo, ha capito quanto la valorizzazione di un territorio debba passare, necessariamente, attraverso il coinvolgimento delle comunità. E così si è creata questa collaborazione anche con il Castello Costaguti di Roccalvecce che sarà parte fondamentale di questa bella iniziativa.
Si partirà domenica 2 aprile, a piedi, da Celleno Vecchia e, attraverso una antica via di comunicazione, si raggiungerà Roccalvecce. E qui saranno proprio i rocchigiani a raccontare storie e aneddoti di questo che è uno dei borghi più belli della Tuscia. Un bel pranzo conviviale, tutti insieme, e la visita al Castello, un luogo non solo ricco di storia ma anche significativo per l’intera storia del borgo. Si parla molto di “narrazione di comunità” e, con questa iniziativa, forse si potrebbe parlare di narrazione di comunità all’ennesima potenza, proprio perché i narratori saranno gli abitanti del paese. Anche perché pensiamo che sia importante, più che lavorare sui paesi, lavorare con i paesi.
La prenotazione è obbligatoria entro il 28 marzo per un massimo di 40 posti.
Info: info@ecomuseodellatuscia.it – 3384220222; info@castellocostaguti.it -3496382057; discoverytusciablog@gmail.com – 3409996518.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI