Roberto Cresca protagonista in Salvo D’Acquisto al Verdi di Pisa

Sarà il tenore Roberto Cresca a interpretare Salvo D’Acquisto nell’opera messa in scena il prossimo 9 marzo alle ore 20.30 al teatro Verdi di Pisa con la regia del celebre baritono Marcello Lippi.
Il tenore nepesino Roberto Cresca interpreterà Salvo D’Acquisto nell’opera lirica del compositore siciliano Antonio Fortunato, premio UNESCO alla carriera e all’artista, ispirata alla triste storia del giovane vice brigadiere napoletano insignito di Medaglia d’oro al valor militare alla memoria per i fatti del 23 settembre 1943 che lo videro eroico protagonista.
La voce possente del tenore nepesino la giovinezza (appena trentenne) lo avvicina verisimilmente al protagonista assegnandogli un ruolo molto impegnativo in cui darà ancora una volta prova di grande maturità artistica.
Una carriera in volta quella del tenore nepesino che lo proietta in esperienze sempre più gratificanti.
Nell’opera di Fortunato, il personaggio di Salvo d’Acquisto esprime la volontà di rendere il destino uno strumento di memoria, e non una semplice successione di eventi. Tre elementi danno al libretto il carattere di una tragedia greca: la bellezza dello scenario sulla cui eterna ciclicità si profila l’insignificanza del destino umano; la contemplazione del dolore da parte del coro, di per sé impotente ad arrestare l’incombere del Fato, ma la cui pietà permette al sacrificio del singolo di divenire, per tutto un popolo, redenzione dalla storia; infine, il tema della memoria, la perduta simbiosi tra Storia ed Individuo, prima che la guerra infrangesse quel patto non scritto che lega ogni individuo alla fiducia nel divenire.

L’Opera
Antonio Fortunato
SALVO D’ACQUISTO
opera lirica in due quadri, libretto di Claudio Forti
Salvo D’Acquisto Roberto Cresca
Partigiano William Hernandez Ramirez
Maria Natalizia Carone
Ufficiale tedesco Veio Torcigliani
Paesano Antonio Pannunzio
Pianista Eugenio Milazzo
Regia Marcello Lippi

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI