Ritorna #CamminainTuscia, alla scoperta della via Francigena

Nicoletta Di Luigi

Ritorna la seconda edizione dell’itinerario lungo la via Francigena da Proceno a Roma che lo scorso anno ha visto la partecipazione di circa 350 persone in un cammino storico riconosciuto dal Consiglio d’Europa; un percorso immerso nella natura, nella storia e nella cultura che durerà 8 giorni. Tutto il tratto della Tuscia fino a Monterosi verrà percorso a piedi e un servizio di pullman collegherà la Tuscia con Piazza San Pietro dove avrà luogo l’udienza papale e si ritirerà l’ambito Testimonium. L’iniziativa prevede il coinvolgimento diretto dei Comuni presenti lungo l’antico percorso dei pellegrini: Proceno, Acquapendente, San Lorenzo Nuovo, Bolsena, Montefiascone, Viterbo, Vetralla, Capranica, Sutri e Monterosi.

#CamminainTuscia organizzata dalla Camera di Commercio di Viterbo si svolgerà quest’anno dal 4 all’11 Ottobre ed è stata presentata questa mattina alla presenza del presidente della Camera di Commercio Viterbo Domenico Merlani, l’assessore allo sviluppo economico del Comune di Viterbo Sonia Perà, il presidente del CAI Viterbo Alessandro Selbmann, il segretario generale della Fitetrec-Ante Marco Lenci, il consigliere del Comune di Proceno Valerio Rossi, il segretario generale dell’Ente camerale Francesco Monzillo. “ Nel nostro paese si sta riscoprendo l’importanza degli antichi percorsi e noi come istituzioni abbiamo il compito e l’obbligo morale di mantenerli e di coinvolgere altri enti per non perderli. Quest’anno abbiamo fatto una divulgazione a livello nazionale e quindi avremo una partecipazione all’iniziativa anche da altre parti oltre il territorio della Tuscia.”  Questo è infatti l’anno europeo dei borghi, della rivalutazione del cosiddetto turismo lento che fa riscoprire bellezza e tesori di una terra.“ Grazie alla Camera di Commercio con il ritorno alla via Francigena, la via dei Pellegrini, riscopriamo il cammino lungo il quale nascevano anche realtà commerciali molto importanti. L’iniziativa non ha soltanto valenza turistica ma è un vero e proprio modo di riappropriarsi del territorio” ha detto l’assessore Sonia Perà. Fondamentale anche il ruolo del CAI “ Il camminare è diventato importantissimo e per la Via Francigena vengono da tutto il mondo. Per questo è importante rendere più fruibili e promuovere i sentieri del cammino. Abbiamo infatti incrementato la segnaletica e il nostro percorso è tra i migliori in Italia. Si cammina in gruppo perché è importante la condivisione del percorso.” ha affermato il presidente del CAI Viterbo Alessandro Selbmann. Infatti ogni 30-50 mt i viandanti troveranno un segnavia bianco e rosso con il disegno del pellegrino a tracciare il sentiero. Ma la via Francigena è anche un’ippovia, ossia si può percorrere sia a piedi che a cavallo “ Promuovere con il turismo equestre il nostro territorio, le nostre attività produttive, oltre che le bellezze paesaggistiche. L’anno scorso abbiamo tracciato il percorso a cavallo e quest’anno lo implementeremo con la partecipazione dei Comuni coinvolti” ha spiegato Marco Lenci della Federazione italiana turismo equestre. Le tappe dei 120 km si possono percorrere anche solo per singola giornata supportati dalla presenza del CAI-Club Alpino Italiano e della Fitetrec-Ante e dai servizi di assistenza medica, assicurazione, supporto e sicurezza del pellegrino, punti ristoro. Inoltre all’arrivo nei Comuni sono previste degustazioni di prodotti tipici e visite guidate ad alcuni monumenti. Per ulteriori informazioni, iscrizioni, pacchetti turistici e ospitalità: www.tusciawelcome.it – Ufficio Marketing tel. 0761.234403 / 0761.234487 –marketing@vt.camcom.it

 

 

Le tappe di questa edizione della Francigena della Tuscia sono:

  • Mercoledì 4 ottobre: Proceno-Acquapendente
  • Giovedì 5 ottobre: Acquapendente-Bolsena(sosta intermedia a San Lorenzo Nuovo)
  • Venerdì 6 ottobre: Bolsena-Montefiascone
  • Sabato 7 ottobre: Montefiascone-Viterbo
  • Domenica 8 ottobre: Viterbo-Vetralla
  • Lunedi 9 ottobre: Vetralla-Sutrinel pomeriggio (sosta intermedia a Capranica)
  • Martedì 10 ottobre: Sutri-Monterosi

Mercoledì 11 ottobre: Monterosi-Roma (transfer in pullman) e partecipazione dei viandanti all’udienza di Papa Francesco in piazza San Pietro

 

 

 

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI