Rievocazioni Storiche : il ritorno delle Corse a Vuoto a Ronciglione

Al palazzo Roberteschi di Orte, nella sede dell’Associazione Rievocazioni Storiche del Lazio, si sono incontrati i Comuni laziali che realizzano le rievocazioni storiche, per accogliere il ritorno – all’interno dell’Associazione stessa – di rievocazioni e giochi storici che, nel recente passato, hanno vissuto momenti di problematicità.
Presieduto del presidente dell’ARSL (Associazione Rievocazioni Storiche del Lazio), Rosvaldo Giubileo e alla presenza del rappresentante Nazionale dei giochi storici, Aldo Ghetti, l’incontro si è dimostrato di grande importanza per Ronciglione, rappresentata dal Presidente della Proloco Luciano Camilli e dal Consigliere comunale Giuseppe Duranti in quanto la corsa dei cavalli a vuoto viene annoverata tra le rievocazioni storiche. Con il termine corse a vuoto si identifica una particolare corsa equestre, in cui i cavalli corrono liberi senza fantino.
Dal prossimo agosto nella cittadina della Tuscia verrà riproposto questo gioco di grande valenza culturale, di origine medievale e più tardi di gran voga nel rinascimento a Roma in onore del Santo Bernardino patrono del paese.
.
Un gioco diverso dalle giostre o dalle quintane, una corsa in cui i protagonisti sono i soli cavalli che non subiscono alcun condizionamento dal fantino, che“giocano” in libertà e, oggi, in maggiore sicurezza. Questa accresciuta attenzione all’animale – unitamente all’aspetto culturale dell’evento – si pone come valido modello anche secondo quanto auspicato dal Ministero della Salute, per studiare tutti gli aspetti connessi alla sicurezza in giochi tradizionali così antichi; inoltre, in questo incontro con soddisfazione si è preso atto della rilevanza di tali eventi nell’economia turistica dei luoghi coinvolti, tanto che ora le competenze organizzative sono state assegnate secondo la legge regionale n. 17 del 31 dicembre 2015 all’Agenzia Regionale del Turismo.
L’incontro è stato di particolare rilievo per la presenza di tutti i Comuni del Lazio che realizzano giochi storici con equidi e che hanno condiviso con il consigliere nazionale Ghetti importanti esperienze relative alla sicurezza nei giochi storici come quella di Faenza o Ferrara.
Il Comune di Ronciglione si è impegnato fermamente in tale direzione, proponendo in questi anni seminari e studi in proposito, promossi da tutti i soggetti istituzionali con risultati lusinghieri e condivisi, così da rappresentare un modello di proposta da seguire.
Appena attivata la procedura di autorizzazione si riproporrà , un evento cittadino da valorizzare pienamente per la sua unicità.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI