Ridi che ti passa: Martufello apre la stagione al Bianconi

Il Teatro Bianconi aprirà la stagione il 2 ottobre prossimo con il ritorno della straordinaria carica comica di Martufello con il suo ultimo spettacolo “Ridi che ti passa“, sempre con la regia di Pier Francesco Pingitore.
Sarà un ciclone di risate e divertimento che rallegrerà il pubblico viterbese la prima domenica di ottobre alle ore 17.30.
“Ridi che ti passa” è lo spettacolo della maturità di un artista, che ha ottenuto il successo della grande platea televisiva e la simpatia di tutte le piazze e dei teatri d’Italia, con la sua maniera semplice e diretta, da amico che racconta storie piacevoli, che fanno ridere e divertono. Un lungo recitare fatto di tanti monologhi, di tante storielle, di tantissime battute, che cambia a ogni momento e a ogni passo si rinnova e sorprende.
Oggi, però, Martufello fa un passo avanti. I testi che affronta e propone sono sì sempre leggeri e divertenti, ma hanno anche la sostanza per essere brillanti testimonianze del tempo, del costume e anche del malcostume, di questa nostra epoca. Senza con ciò voler diventare “intellettuale”, ma restando sempre “uno di noi”, che non le manda a dire ma le dice tutte senza peli sulla lingua. Una sola direttrice di marcia: il rispetto per il pubblico.
Torna anche il sodalizio con Pingitore che, firmandone il testo e la regia, conferma che si tratta di uno spettacolo da non perdere, caratterizzato dallo stile spensierato e gioviale di uno showman che dice la sua sulla carriera nel mondo dello spettacolo, dando un consiglio ai giovani aspiranti comici: «Vivere nello spettacolo non è facile come si crede, ci vogliono almeno 10-15 anni di televisione, in trasmissioni di grande successo, per imprimere la propria faccia nella mente del popolo italiano. Altrimenti si rischia di venir dimenticato anche dopo solo un anno. Consiglio agli emergenti di capire che uno spettacolo non è fatto solo da 4-5 battute, ma da un vero e proprio percorso artistico».
Prepariamoci a ridere, dunque, e prepariamoci soprattutto a una stagione di teatro che solo la provincia viterbese sa regalarci con generosa qualità. Per informazioni e prenotazioni si può consultare il sito internet www.teatrobianconi.it

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI