Quando i ragazzi fanno: OPS. A Civita Castellana spazio alla cultura

Occorre Provarci Sempre, per dare un spinta nuova a Civita Castellana. È questo l’obiettivo della neonata Associazione Culturale Ops, gruppo composto da undici ragazzi civitonici di età compresa tra i 18 e i 24 anni, la maggior parte universitari o comunque studenti. Ne è presidente Andrea Cavalieri e vicepresidente Letizia Tombolini. Gli altri membri del gruppo sono: Francesca Latini, Marco Latini, Giorgia Alessandrini, Valentina Menicacci, Chiara Profili, Gabriele Sanna, Emanuele Topino, Camilla Serpentaria e Dario Quattranni.

Promozione sociale e culturale è la mission di OPS che nasce per dare spazio appunto alla cultura e al sociale, essere un punto di ritrovo per i giovani che non hanno centri dove riunirsi e poter dare ampio spazio alle loro arti, alle loro idee e ai loro pensieri. “OPS è acronimo di Occorre Provarci Sempre – spiega Andrea Cavalieri – con questa associazione noi ragazzi vogliamo provare a dare un impulso innovativo a Civita Castellana, nonostante le innumerevoli difficoltà. Il nostro obiettivo è quello di coinvolgere tutta la cittadinanza civitonica, risvegliare l’interesse della collettività verso gli eventi offerti dal proprio paese, innanzitutto la festa dei Santi Patroni Giovanni e Marciano”.

Protagonismo, partecipazione, cittadinanza attiva, informazione e cultura. Sono queste le idee chiave che ispirano le attività di OPS. In un mondo in cui non c’è spazio per i giovani, non ci sono opportunità per esprimere le proprie idee, non è facile per un giovane partecipare alla vita sociale del proprio territorio, Andrea ci ha messo la faccia per dar modo a molti altri giovani di esprimere le proprie idee e propri pensieri, che altrimenti resterebbero nel silenzio. “Avevo voglia di fare qualcosa per Civita Castellana, per le feste patronali rendendole migliori in qualche modo, invece di criticarle, anche se questo significava rimboccarsi le maniche e metterci la faccia diventando presidente, con tutte le responsabilità che questo ruolo porta. Questa determinazione non rispecchia solo me, ma tutte le persone che fanno parte di questo fantastico gruppo”. 

La spinta innovativa è una conseguenza dell’età. Ognuno nella sua adolescenza ha quella forza e quella voglia di “cambiare il mondo” nel suo piccolo micro universo cittadino. Soprattutto in un periodo così difficile per i ragazzi, è giusto dare forza alla cultura di ogni genere e forma. OPS non ha perso tempo e in questo momento è scesa in campo per organizzare l’imminente festa dei Santi Patroni San Giovanni e Marciano, che ricorre a metà settembre. E tante sono le novità di quest’anno. “Le novità per San Marciano e Giovanni sono diverse. Quest’anno a salire sul palco di piazza Matteotti, domenica 18 settembre, saranno gli Zero Assoluto. La tombola sarà organizzata completamente da noi, inoltre ci sarà anche una serata disco ricca di sorprese mirata a valorizzare “l’orto di Miretto”.

San Giovanni e Marciano sarà il punto di inizio di una lunga serie di eventi firmata OPS. “Abbiamo fondato l’associazione per dare a tutti i giovani di Civita Castellana di partecipare attivamente all’organizzazione degli eventi durante tutto l’anno, speriamo che diventi un punto di riferimento per coinvolgere i ragazzi che hanno voglia di mettersi in gioco. Abbiamo tanti progetti per il futuro da realizzare insieme, abbiamo in mente di organizzare eventi sempre più belli e interessanti, con la collaborazione di tutti i cittadini”.

 

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI