Radio Unitus: l’università sempre più on air

«On air». Adesso davvero l’università di Viterbo può mettere in campo tutte le sue potenzialità mediatiche per crescere e far crescere. Una radio, con tanto di notiziario, e un sito internet in grado di colloquiare con tutti (non soltanto studenti e non soltanto italiani) e con tutto.

Una antenna globale. «Vogliamo far conoscere quello che l’ateneo fa perché troppo spesso c’è un evidente difetto di comunicazione. E vi assicuro che faremo tante altre cose innovative sul fronte della didattica», puntualizza il rettore, Alessandro Ruggieri, presentando le proprie ”creature” alla cui nascita hanno concretamente contribuito alcuni gruppi di ragazzi.

Una radio, con tanto di palinsesto, e un sito web che diventa un punto di incontro, ma anche una preziosa fonte di servizi che vanno totalmente a sostituire l’ingombrante e spesso pesantissimo bagaglio cartaceo.

Spiega il magnifico: «Sarà sufficiente dotarsi di una password e si potrà entrare in tutta l’università. Prima, di password ne serviva una per ogni dipartimento».

Il delegato ai servizi informativi di Unitus, Alessio Braccini, precisa magari più banalmente ma efficacemente il concetto: «Fino a ieri per guidare dieci vetture erano necessarie dieci chiavi, da oggi basterà soltanto una chiave per tutte le auto». Cioè per tutte le facoltà. «Entra in Unitus» e ti saranno aperte tutte le porte. E non soltanto sul territorio nazionale, ma anche oltre le Alpi e oltre il Mediterraneo. «Stiamo infatti preparando materiali didattici in inglese per valorizzare la dimensione internazionale del nostro ateneo», annuncia la direttrice generale Alessandra Moscatelli.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI