QdA celebra Shakespeare con Calvani

Quartieri dell’Arte continua l’omaggio a Shakespeare attraverso riscritture di drammaturghi italiani, emergenti e affermati, al Bardo. Dopo “Directions” gioco metateatrale di Stefano Pastore e Riccardo Festa sull’Amleto, arriva la prima mondiale di The Conference – il gioco dei potenti di Marco Calvani, uno degli autori teatrali italiani più rappresentati a livello internazionale. Il sottotitolo dell’opera – il gioco dei potenti – fa riferimento alla leggendaria messa in scena di Giorgio Strehler dell’Enrico VI di Shakespeare e Calvani ambienta la sua vicenda di gioco intimo del potere nel corridoio di un bagno.

La regia di Massimiliano Vado colloca l’uscita dal bagno dei due personaggi, interpretati da Carla Chiarelli e Daniele Amendola, direttamente in uno studio televisivo, prima in un fuorionda, poi durante un confronto in diretta. La messa in scena diventa così una riflessione sulla politica contemporanea, un territorio in cui non ci sono più un dentro e un fuori, in cui l’intimo diventa il pubblico e in cui è sempre più difficile operare una discriminazione tra verità e manipolazione (esemplari sono stati nelle ultime settimane i confronti Hillary Clinton- Donald Trump).

L’opera della durata di circa 35 minuti va in scena al MAT in Via del Ganfione a Viterbo il 29 e il 30 ottobre alle 21. La produzione rientra nel programma di Shakespeare Lives del British Council: la serie di eventi e attività che celebrano l’opera di William Shakespeare in occasione del 400° anniversario della sua morte.

Si consiglia la prenotazione a ufficiostampaquartieridellarte@gmail.com.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI