Tutto è pronto a Vignanello per la Tombola Vivente di Santo Stefano

Tutto è pronto, come da programma. Da un’idea balzana del Puzzoloso & Llomo, con la collaborazione ineguagliabile di Grappaman, Frank Goodevening e Sonia Pryntil (al secolo, rispettivamente Vincenzo Pacelli, Marcello Bernardini, Alessandro Agnitelli, Francesco Bonasera e Sonia Stefanucci) giunge alla sua settima edizione la manifestazione natalizia più folle e surreale che mai si sia vista, realizzata in collaborazione con la Pro Loco di Vignanello. Ma di cosa si tratta esattamente?

Fra un pullulare di presepi viventi in ogni dove, soltanto una piazza ospiterà l’evento – è il caso di dirlo – più unico che raro.

Anche quest’anno il 26 dicembre a Vignanello, 90 (dicesi novanta) figuranti vestiranno i panni (o meglio le balle) di altrettanti numeri viventi, percorreranno in corteo le vie del paese, rigorosamente in fila per cinquine, prenderanno posizione sul Grande Cartellone (9×10 metri) steso nella settecentesca piazza della Repubblica e daranno vita alla Tombola vivente vignanellese.

Tutti insieme si tufferanno nella grande sacchetta per poi essere estratti dal Tirino (alias Tommaso Anselmi), l’uno dopo l’altro, permettendo così alla folla degli spettatori/giocatori di vincere gli splendidi premi (ambo, terno, quaterna, cinquina e tombola) e declamando di volta in volta i più coloriti e caratteristici detti popolari in dialetto vignanellese.

Se vorrete partecipare, godervi lo spettacolo, giocare e magari avere anche la fortuna di vincere, non vi resta che esser presenti il 26 dicembre a Vignanello, a piazza della Repubblica, alle ore 16, in tempo in tempo per acquistare le vostre cartelle, mettere i vostri numeri preferiti, ed assistere all’arrivo del Corteo dei Numeri Viventi, dopodiché si darà inizio al giro a tombola più pazzo del mondo…

Per tutti i dettagli potete consultare Facebook oppure il sito www.tombolaviventevignanellese.it.

Vincenzo Pacelli

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI