Procreazione assistita: una nuova rete sicura ed efficiente

21 centri i operativi nel Lazio. Di questi, 7 sono centri pubblici, 16 privati. 2 di questi, attivi a Sora e Frosinone, hanno già ottenuto il via libera. Altri due invece, pur avendo i requisiti, hanno rinunciato. Nel Lazio la stessa tariffa delle altre Regioni. La quota per la prestazione di procreazione medicalmente assistita, sia omologa che eterologa, sarà uguale a quella stabilita dalle altre Regioni: 500 euro. Per i cicli di eterologa e omologa l’età massima della donna per essere a carico del servizio sanitario regionale è di 43 anni. Nelle strutture pubbliche possono essere effettuati tre cicli. .“Il Lazio, dopo la legge 40 del 2004, non aveva ancora la rete regionale dei centri della procreazione assistita- è il commento del presidente, Nicola Zingaretti, che ha aggiunto: ora siamo pronti, abbiamo chiesto a tutti i centri il livello massimo di sicurezza. Tutti coloro che vogliono ricorrere alla procreazione assistita- ora possono rivolgersi ad una rete regionale sicura, efficiente e che risponde a requisiti massimi a livello internazionale di sicurezza.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI