Presepe Vivente di Corchiano,otto giorni di rappresentazioni

Non è una semplice rappresentazione, ma un vero e proprio spettacolo teatrale all’aperto messo a fuoco sul tema della Sacra Natività, impreziosito dalla colonna sonora di Nicola Piovani e dalla voce narrante di Gigi Proietti. E’ il Presepe Vivente di Corchiano,in cui fervonoi preparativi per un’edizione, la 46esima, che si annuncia ricca di novità: la location sarà infatti totalmente rivisitata e la scenografia si arricchirà di nuovi e sorprendenti scorci, mestieri ed effetti speciali.

Da quest’anno, visto il grande successo di pubblico, saranno ben otto le giornate di programmazione: il 25, 26 e 27 dicembre 2015 e ancora l’1, 2, 3, 5 e 6 gennaio 2016 dalla tribuna, opportunamente installata, sarà possibile godere di una visuale unica e mozzafiato. Da nove anni infatti, a fare da sfondo all’imponente scenografia, ai costumi che riprendono fedelmente i vestiti del tempo e agli effetti di scena, è una location davvero unica: il “Monumento Naturale delle Forre”, al quale si accede mediante un’imponente tagliata viaria di epoca etrusca scavata nel tufo; un luogo di memoria storica e intriso di saperi locali e di antichi racconti, un tempo centro nevralgico della vita contadina di paese e oggi area naturale protetta.

Organizzato dalla locale Pro Loco e conosciuto in tutta Italia per la sua teatralità, il Presepe Vivente è un evento che coinvolge e anima tutta la comunità locale: è l’unico a poter contare su un bambinello “vero”, con i genitori che fanno a gara per vedere il proprio piccolo in braccio a “Maria”; e chi alcuni anni fa fu protagonista nel ruolo di “bambinello”, ora torna a portare il figlio per far sì che diventi interprete, a sua volta, di uno dei presepi più emozionati del Natale. Da quest’anno, poi, sarà più semplice assicurarsi un posto in tribuna grazie al pratico sistema di prenotazione on-line sul sito www.prolocorchiano.com.

Anche in questa edizione sarà allestita la mostra di presepi statici nel Borgo antico e nelle chiese del paese, mentre non mancheranno nell’area dello spettacolo e in tutte le piazzette del Borgo le degustazioni di prodotti locali e provenienti dal Biodistretto della Via Amerina e delle Forre..

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI