Premio Fausto Ricci vince il cinese Kong Jiangmin

Dalla Sala Mendel nel complesso conventuale dei Padri Agostiniani in piazza della Trinità, è uscito il vincitore del Premio Internazionale di Canto Lirico Fausto Ricci, giunto alla sua terza edizione.
Un talento del conservatorio di Santa Cecilia, memorabile la sua interpretazione dalla Turandot l’aria seconda del principe Calaf “Nessun dorma” è il giovane tenore cinese Kong Jiangmin che contribuisce ad elevare il profilo internazionale di un premio istituito in onore del baritono viterbese Fausto Ricci realizzato in collaborazione con la Scuola Musicale Comunale di Viterbo e il Touring Club.
Kong Jiangmin, nato in Cina nel 1985, si laurea nel 2008 con il massimo dei voti e la lode al Conservatorio di Minzu a Pechino.
Frequenta le Masterclass dei Maestri: M° Ewa Iżykowska a Varsavia (2012), e M° Montserrat Caballe a Saragozza in Spagna (2014).Attualmente è iscritti al Bienno di Canto presso il Conservatorio Santa Cecilia di Roma.Tiene concerti da solista presso importanti sale e teatri come: Auditorium Cavour di Roma (2012), Sala Fort Sokolnickiego a Varsavia in Polonia (2012), Sala Accademica del Conservatorio di Roma nell’ambito del “Gala Verdiano” con l’orchestra del conservatorio Santa Cecilia (2013), Teatro Greco di Roma (2013), Teatro Petruzzelli di Bari (2014), teatro U. Giordano di Foggia (2015) Nel 2012, risulta vincitore del 1° premio nel concorso internazionale “Rolando Nicolosi” a Roma nel 2014 vince il 3° premio nel concorso lirico dei cinesi mondiali a Taipei in Taiwan.
Così i vincitori:Categoria A
primo premio al tenore Jiangmin Kong
Secondo premio al tenore Alessandro Fiocchetti
Terzo premio al soprano Mariangela Rossetti
Categoria Bal mezzosoprano Luciana Pansa
Così composta la rosa degli otto finalisti del III Concorso Lirico Fausto Ricci di Viterbo:
Gabriele D’Orazio,Kong Jiangmin,Alessandro Fiocchetti, Marta Leung Kwing Chunh, Luciana Pansa, Mariangela Rossetti, Giulia Tenuta, Jenifier Whennen.
In giuria nomi di altissimo livello: Presidente Gianni Tangucci, direttore Accademia dell’Opera di Firenze, coadiuvato da Fabrizio Bastianini, direttore d’orchestra, compositore, coordinatore artistico della Scuola Musicale di Viterbo; Andrea Concetti, basso; Alessandro Di Gloria, Casting Manager e Assistente del Direttore Musicale al Teatro Massimo di Palermo; Antonio Poli tenore e Romualdo Savastano, baritono, fondatore Accademia Art Musica di Roma.
Comitato d’onore, composto da Barbara Aniello, musicologa, violoncellista; il M° Maria Chiara Camponeschi, soprano, fondatrice dell’Associazione Le Ali di Beatrice di Bellinzona e Serena Marchi, dell’Agenzia Atelier Musicale. Pianista della manifestazione il M° Leonardo Angelini.
La serata è stata presentata dal giornalista Federico Usai e la targa di premiazione consegnata dal sindaco Michelini
I Padri Agostiniani insieme alla Pro Loco tornano a far rivivere il complesso della Trinità con occasioni memorabili come questa del Premio Fausto Ricci a cui si susseguiranno altre prossimamente.

Il 14 novembre appuntamento con il Rinascimento a Viterbo, nella Corte di Egidio.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI