Premiazione concorso Musicale Internazionale di Tarquinia

musicale

L’8° Concorso Musicale Internazionale Città di Tarquiniasi è concluso il 24 maggio con la cerimonia di premiazione dei vincitori, in una gremitissima chiesa di Santa Maria in Castello con un’ organizzazione perfetta; crescita del livello artistico; record per il numero di partecipanti.

La rassegna, organizzata dall’IC “Ettore Sacconi” si conferma come uno dei concorsi più importanti a livello nazionale, con la presenza di istituti provenienti da ogni parte della Penisola e di un conservatorio della Russia. Raddoppiata la partecipazione dei licei musicali e sempre più importante la presenza di studenti che frequentano il conservatorio, tanto che da quest’anno l’evento ha il patrocinio del Conservatorio “Santa Cecilia” di Roma. Felice la scelta della sala consiliare del palazzo comunale, della Sala Sacchetti, presso la sede della Società Tarquinia Arte e Storia, e della chiesa di San Pancrazio, messa a disposizione dalla diocesi di Civitavecchia e Tarquinia, come luoghi per le audizioni. Grandissimo il lavoro della giuria presieduta dal maestro Riccardo Giovannini, del Conservatorio “Santa Cecilia” di Roma, nel valutare le prove soliste, d’insieme e di orchestra. Flash mob hanno animato le vie del centro storico, con tantissimi giovani a improvvisare concerti di pochi minuti che tanto interesse e curiosità hanno suscitato tra i cittadini e turisti. E su questo aspetto l’organizzazione lavorerà per la prossima edizione, al fine di organizzare nell’ambito del concorso eventi musicali durante i giorni delle audizioni. «La cerimonia di premiazione, un vero e proprio concerto, è stata la degna chiusura del concorso, che oramai rappresenta una prestigiosa realtà musicale», affermano il sindaco Mauro Mazzola e l’assessore alla pubblica istruzione Sandro Celli. «Lo spirito vero del concorso è di fare in modo che si apra un dialogo sulla musica e che gli studenti abbiano un’esperienza formativa di grande significato. Per alcuni sarà una tappa rilevante nella loro carriera musicale, per altri resterà comunque un’avventura che li avrà certamente stimolati a continuare la pratica e lo studio di uno strumento musicale», dichiara il dirigente scolastico dell’IC “Ettore Sacconi”, Dilva Boem. «È cresciuta in modo notevole la qualità delle audizioni, grazie alla partecipazione sempre più massiccia di licei musicali e studenti di conservatorio. Un livellamento verso l’alto che ci riempie di orgoglio», sottolinea il direttore artistico Roberta Ranucci. «Lavoro impegnativo ma denso di soddisfazioni per la giuria, che ha avuto il non facile compito di scegliere i migliori, in un panorama musicale così diversificato e complesso come quello del concorso», spiega il coordinatore musicale Giovanni Lorenzo Cardia. «Ringraziamo gli sponsor e le istituzioni che ci hanno sostenuto. La manifestazione rappresenta una positiva “scossa economica” per la città, perché i partecipanti, oltre 1500 ragazzi, hanno usufruito delle attività ristorative e alberghiere locali», commenta il direttore organizzativo Monia Meraviglia.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI