Pranzo di Natale, carne o pesce? Due le nostre proposte

Giovanna Santececca

Carne o pesce? Nella scelta del menu del pranzo di Natale questa è la decisione più difficile, il pranzo del 25 dicembre è dedicato alla famiglia, alla convivialità, al buon cibo e agli affetti, si cerca di trovare il punto di accordo per accontentare i palati di tutti. La tradizione vuole che sia principalmente di carne in contrapposizione alla cena della Vigilia che è invece “di magro”. Quello su cui tutti sono d’accordo è che il pranzo di Natale deve essere ricchissimo. Oggi pensiamo ai secondi. Due le alternative:

BRASATO AL BAROLO
Ingredienti:
800gr di manzo per brasato in un unico pezzo
• 1 bottiglia di Barolo
• 2 mazzetti di salvia e rosmarino
• 3 bacche di ginepro
• 3 chiodi di garofano
• 2 foglie di alloro
• 1 gambo di sedano
• 2 cipolle bianche medie
• 2 spicchi d’aglio
• 2 carote
• 2 cucchiai di olio extravergine di oliva
• sale e pepe q.b.

Procedimento:

Prendere il pezzo di carne e asciugarlo con della carta da cucina, salarlo e peparlo. Mettere la carne in una pentola sufficiente a contenere tutti gli ingredienti. Pelare l’aglio, le cipolle e le carote farle a pezzi insieme al sedano. Mettere gli ortaggi e le spezie nella pentola con la carne e aggiungere il vino rosso. Coprire la pentola e lasciare marinare per 12 ore possibilmente in un luogo fresco. Dopo 12 ore, togliere la carne dalla pentola e asciugarla con della carta da cucina. Nel frattempo, mettere l’olio nella pentola a pressione e farlo scaldare. Aggiungere la carne e farla rosolare per 4-5 minuti per lato finché non sarà dorata. A questo punto, aggiungere la marinata e chiudere la pentola. Quando si sente il primo sbuffo di vapore, abbassare la fiamma. Il brasato al Barolo sarà pronto in soli 40 minuti. Dopo aver fatto sfiatare tutto il vapore, aprire la pentola ed estrarre la carne. Rimuovere i mazzetti di salvia e rosmarino e frullare il vino rimasto con le verdure cotte. Aggiustare di sale e rimettere sul fuoco per fare addensare. Servire la carne a fette con la salsa.
Ottimo se servito con la polenta e accompagnato dallo stesso vino di cottura.

SPIGOLA ALL’ARANCIA
Ingredienti:
600gr di spigola
50gr farina
4 arance
brandy
sale, aglio

Procedimento
Spremere le arance per ricavare il succo, tagliare la buccia a listarelle.
Ricavare dei filetti dalla spigola, versare l’olio e uno spicchio d’aglio intero in una casseruola, appena l’olio è fumante, infarinare i filetti di spigola e posare in casseruola, rosolare da entrambi i lati, versare il brandy e flambare, aggiungere il succo d’arancia e la buccia tagliata a listarelle, far cuocere.
Quando la salsa è addensata servire la spigola, ottima se accompagnata da patate lesse.

Il pranzo di Natale è uno dei momenti più attesi delle feste. Godiamocelo!

Per i vostri suggerimenti scrivetemi: 

e mail: giovanna.santececca@gmail.com

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI