PMI DAY-Industriamoci: studenti visitano aziende Lazio,3 sono della Tuscia

Dopo il forte successo del PMI Day di Unindustria dello scorso anno, per questa edizione, l’Associazione ha deciso di focalizzare la giornata Dopo il forte successo del PMI Day di Unindustria dello scorso anno, per questa edizione, l’Associazione ha deciso di focalizzare la giornata dell’11 settembre sulle tematiche che riguardano: l’alternanza scuola – lavoro rendendo strutturale il rapporto tra formazione e lavoro e che vede il PMI DAY quale attività che può essere inclusa nella progettazione dei percorsi di alternanza; il lean management, un modello organizzativo e gestionale per il miglioramento continuo finalizzato alla competitività e alla crescita, sempre più adottato dalle imprese di ogni tipo e che coinvolge tutte le funzioni aziendali; il valore della legalità, quale fattore comune del fare Impresa ed elemento imprescindibile per la creazione delle condizioni per la crescita economica; la tutela del Made in sui prodotti di consumo, quale efficace strumento di contrasto alla piaga della contraffazione che penalizza il Made in Italy, gli investimenti esteri e la salvaguardia della salute, dando spazio alle organizzazioni criminali.
“Questa esperienza l’ho fatta lo scorso anno come imprenditore, ed è stata molto positiva – dichiara Sergio Saggini, Presidente Piccola industria dell’area territoriale di Viterbo – sono venuti molti studenti nel nostro cantiere. Si pensa che il mondo della scuola sia slegato dalla realtà produttiva, invece queste sono occasioni di confronto e di contatto. Noi abbiamo mostrato che nella vita ci sono più strade tra cui quella di chi si mette in gioco tutti i giorni, investe sul territorio per dare lavoro ad altre persone e per produrre ricchezza”.
“Le nostre imprese potranno dimostrare e raccontare agli studenti anche quest’anno – afferma Gerardo Iamunno Presidente Comitato Piccola Industria di Unindustria – come l’impresa è l’ambito in cui i pensieri si trasformano in fatti, in cui la passione ed il talento si fondono per dare vita alle eccellenze del nostro territorio. Sono convinto che i ragazzi potranno avvicinarsi al nostro mondo, assaporare un linguaggio fatto di nuove tecnologie, di innovazione e creatività; si troveranno davanti aziende che non si arrendono alla crisi e che con impegno e coraggio vogliono sconfiggerla e rilanciare lo sviluppo di tutto il Lazio.”
In questa edizione sono 19 le aziende che hanno aperto le porte agli studenti di scuole superiori e Istituti Tecnici, alle loro famiglie, insegnanti, ma anche agli amministratori degli enti locali ed a tutti coloro che interagiscono con l’attività delle imprese. Di queste, 2 sono aziende agricole di Confagricoltura, che quest’anno ha collaborato con Unindustria nell’organizzazione della giornata. A Roma le aziende interessate saranno: Centrale del Latte di Roma, Metaltronica, Gotto d’Oro Azienda Vinicola, TMB Stampa, Fattoria Latte Sano, Softlab, Consilia Cfo, Rheinmetall Italia S.p.A., Edil.Gero; a Latina: Francia Latticini, Azienda agricola Feragnoli, Azienda Marco Carpineti; a Frosinone: Globo, Forni Riuniti Valpan, Casale della Ioria, Dolcemascolo ed a Viterbo: Coccia Sesto, Latte di Nepi, Villa Caviciana.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI