A Pianoscarano l’antico rito di amicizia della colazione di Pasqua

E’ ormai da diciannove anni l’appuntamento fisso della domenica di Pasqua al quartiere di Pianoscarano il più popolare di Viterbo, quello che si oppose allo strapotere del Barbarossa., qui si è consumata la tradizionale colazione di Pasqua a base di pizza di Pasqua e salame o capocollo e di ogni ben di Dio, nella celebrazione di una delle tradizioni pasquali sicuramente più simboliche della Tuscia.
Stamani nella piazza della Fontana del Piano, fontana che sorge al posto di quella distrutta nel 1367 per ordine di papa Urbano V, dalle cui cannelle per il Palio delle Botti al posto dell’acqua sgorga vino, si è ripetuto il rito dea colazione di Pasqua momento di fraternità e di scambio di auguri. Un intero quartiere ha offerto la colazione ai propri concittadini grazie all’organizzazione del circolo “Amici di Pianoscarano Giulio Selvaggini”, che ogni anno si adopera per concretizzare questo grande momento conviviale nel rito della tradizione pasquale secondo le usanze culinarie viterbesi, riunendo i concittadini in una grande tavolata.
Lunghi tavoli in prossimità della storica fontana in cui facevano bella mostra vassoi con uova sode, pizze pasquali, salumi di vario tipo, dolci e la richiestissima coratella d’agnello con cipolla, il tutto naturalmente accompagnato da un buon vino rosso.
Grande l’impegno da parte degli organizzatori, ma lo sforzo maggiore se lo addossano le signore del circolo che per giorni si adoperano per disporre la grande tavolata. Tanti i presenti, diversi i volti dei politici locali in primis il sindaco Michelini, la sua vice Luisa Ciambella, il consigliere Paolo Moricoli, che in veste non ufficiale si sono uniti alla tavolata, assaporando i piaceri della tradizione nella piena convinzione che la pace si ritrova sempre a tavola, soprattutto quando si tratta di santa pace pasquale. E anche un fine solidale: i partecipanti hanno potuto lasciare un contributo economico a propria discrezione per la beneficenza da destinare a obiettivi locali.
[pp_gallery gallery_id=”74821″ width=”600″ height=”389″]
Foto di Luciano Pasquini

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI