Piano di Sviluppo rurale: “Occasione per rilanciare il territorio”

Tuscia

Di piano dello sviluppo rurale agricolo, ossia lo strumento regolamentare per gli interventi economico-finanziari nel settore agricolo, forestale e nello sviluppo rurale, si è parlato ieri a Ronciglione nella sala del Comune, durante la presentazione intitolato “Verso il PSR 2014-20120. Per uno sviluppo locale di tipo partecipativo”. Presenti, oltre al sindaco Alessandro Giovagnoli,  l’assessore alle Politiche Agricole, Sergio Orlandi; il vicepresidente Regionale Copagri, Simone Rosati e Mario Ravalli, esperto nel settore agroalimentare.

In una sala gremita di gente, gli interventi di Rosati e Ravalli hanno fornito ai presenti una panoramica a 360° sulle possibilità ed i vantaggi economici derivanti dal PSR, che si articola in tre punti: sostegni finanziari ai giovani che investono sulle imprese agro industriali, valorizzazione ed accertamenti dei prodotti locali, regolamentazione e controlli dei fitofarmaci per la produzione agricola, al fine di salvaguardare l’ambiente e la salute dei cittadini.

“Una grande opportunità di sviluppo sia per il privato che per il pubblico, da cui ripartire per il rilancio economico del territorio. Qualora si accedesse ai finanziamenti per lo sviluppo rurale – ha commentato il sindaco Giovagnoli – sarebbe possibile elaborare una rete di interventi per fare sistema tra le imprese, agevolando anche i giovani imprenditori che si affacciano nel settore agricolo. Ringrazio la Copagri, rappresentata qui dal Vicepresidente Regionale, Simone Rosati, per aver coinvolto il Comune di Ronciglione in questo incontro così interessante e formativo per tutti”.

 “Il nostro è un territorio che vive di agricoltura – ha dichiarato l’assessore alle politiche agricole, Sergio Orlandi – e Ronciglione vede nei prodotti agricoli, come ad esempio la nocciola, una fondamentale fonte di guadagno. Parlare di sviluppo locale e partecipativo è importante in quanto consente di adoperare al meglio le risorse che abbiamo, servendoci degli strumenti messi a disposizione dal PSR. La grande partecipazione dei cittadini a questo incontro dimostra l’interesse della collettività e la sensibilità nei confronti di certe tematiche”.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI