“Per quieto vivere” di Massimiliano Smeriglio, incontro con l’autore a Caprarola

Il prossimo 1° dicembre alle ore 16.00, l’Associazione culturale “Le città invisibili” presenta al Palazzo della Cultura di Caprarola “Per quieto vivere”, il terzo libro scritto da Massimiliano Smeriglio, scrittore e vicepresidente della Regione Lazio.

Dopo “Garbatella Combat Zone” (qui il book trailer) e “Suk Ovest, banditi a Roma”, Smeriglio torna con un romanzo meno epico e più disilluso.

4 giugno 1944. Una donna si getta dal decimo piano di un caseggiato popolare. È la portiera del palazzo che, fedele al regime fascista, con le sue denunce ha provocato la condanna a morte di alcuni giovani partigiani.

Settant’anni dopo, il nipote della donna, un uomo superficiale e indolente che ha ereditato il ruolo di portiere nel medesimo stabile, è all’ossessiva ricerca dei parenti di coloro che considera i responsabili del suicidio. Sotto al suo sguardo morboso, si dipanano le vite dei condomini: un giornalista colpito da una malattia degenerativa e suo figlio; un’anziana donna, considerata matta, che cela nella sua follia un terribile passato; un uomo che è al contempo spacciatore spregiudicato e padre premuroso; una bambina enigmatica e solitaria; un uomo indifferente all’imminente morte del genitore.

Il portiere osserva e si nutre dei tormenti di questa umanità disgregata, troppo spesso incapace di compassione, e quello che prova non è che sprezzante distacco: nel suo cuore, arido, c’è posto solo per il rancore.

Interverranno all’incontro:

Massimiliano Smeriglio, autore e vicepresidente della Regione Lazio.
Marta Bonafoni, consigliera regionale.
Angelo Borgna, consigliere comunale alla cultura.

Modera: Simone Olmati, presidente dell’Associazione “Le città invisibili”.
Letture a cura di Romolo Passini.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI