Paterson di Jim Jarmusch a Altre Prime

Altre Prime, rassegna invernale del Tuscia Film Fest, prosegue lunedì 27 marzo al CineLux di Viterbo (Viale Trento) con la proiezione di Paterson di Jim Jarmusch, candidato per la Palma d’oro al Festival di Cannes 2016, candidato come miglior film, miglior sceneggiatura e miglior attore a Adam Driver al Gotham Independent Film Awards 2016, candidato come miglior film straniero ai David di Donatello 2017.
I prossimi titoli della rassegna – che proseguirà fino al 10 aprile – saranno Toni Erdmann di Maren Ade lunedì 3 aprile e Rosso Istanbul di Ferzan Özpetek lunedì 10 aprile.
Per ogni titolo sono previsti due spettacoli, alle ore 18 e alle ore 21, con un costo del biglietto d’ingresso di 5 euro.
In Paterson il protagonista vive nella città omonima, in New Jersey, con la moglie Laura e il cane Marvin. Ogni giorno guida l’autobus per le vie della città, ogni sera porta fuori il cane e beve una birra nel pub dell’isolato. Mentre la moglie colleziona progetti fantasiosi e fuori portata, e decora ininterrottamente la loro casa, Paterson appunta umilmente le sue poesie su un taccuino, che porta sempre con sé. Nei suoi versi si fondono la passione per William Carlos Williams, nativo di Paterson, Ginsberg, O’Hara, ma anche il suo orizzonte quotidiano.
Regista, sceneggiatore, attore, produttore cinematografico e compositore statunitense, Jim Jarmusch esordisce lavorando come assistente alla produzione per il suo maestro Nicholas Ray in Lampi sull’acqua (1980). Nello stesso anno dirige la sua prima opera cinematografica Permanent Vacation, mediometraggio realizzato come tesi di laurea. Con il suo secondo film Stranger than Paradise (1984) riscuote un notevole successo al Festival di Cannes, vincendo la Caméra d’or, e al Festival di Locarno, vincendo il prestigioso Pardo d’oro. Nel 1986 realizza il suo terzo film Daunbailò (Down by Law), in cui accanto a Tom Waits e John Lurie recita Roberto Benigni, suo amico. Negli anni seguenti è crescente l’apprezzamento di critica e pubblico alle sue opere. Dopo Mystery Train (1989), Night on Earth (1991), Dead Man (1995), Ghost Dog (1999) e Coff ee and Cigarettes (2003), nel 2005 presenta Broken Flowers al Festival di Cannes, vincendo il Grand Prix Speciale della Giuria. Nel 2010 il Reykjavík International Film Festival gli conferisce il Premio alla carriera. Nel 2013 presenta in concorso al 66º Festival di Cannes Solo gli amanti sopravvivono, candidato per la Palma d’oro, e nel 2016 torna a Cannes con Paterson, candidato anch’esso per la Palma d’oro.
Per ulteriori informazioni: www.tusciafilmfest.com.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI