Patente e libretto intestati alla stessa persona. Multe salate ai trasgressori

Bisogna adeguarsi entro il 3 novembre. Si rischia un salasso e il ritiro del libretto.È una vera e propria rivoluzione quella si annuncia a partire dalla prossima settimana. Dal prossimo 3 novembre entra in vigore la nuova norma che impone l’obbligo di aggiornare la carta di circolazione per chi usa abitualmente un’auto intestata a una persona diversa. Bisognerà quindi recarsi alla Motorizzazione e fare annotare sul libretto il nome di chi utilizza effettivamente in modo costante (la norma ha fissato il termine in oltre 30 giorni) la vettura di proprietà altrui. In altre parole patente e carta di circolazione dovranno coincidere, riportando il nome della stessa persona. Per chi entro il 3 novembre non si adeguerà alla nuova norma è prevista una sanzione di 705 euro, oltre al ritiro della carta di circolazione

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI