Il Parco del Treja si unisce al Gal dell’Agro Falisco

il Parco del Treja e i comuni della via Amerina costituiscono il Gruppo d’Azione Locale. “Il Parco del Treja ha aderito come socio fondatore al Gruppo di Azione Locale (GAL) della Via Amerina, delle Forre e dell’Agro Falisco (sinteticamente denominato GAL dell’Agro Falisco). Si tratta di un progetto – sottolinea il presidente Luciano Sestili – che potrà portare ingenti risorse pubbliche per finanziare interventi sul nostro territorio.”
Il GAL è un’associazione costituita da enti pubblici, come il Parco e i comuni, e soggetti privati, attraverso la quale è possibile partecipare al bando regionale espressamente dedicato allo sviluppo locale. I finanziamenti fanno perno sul piano di Piano di Sviluppo Rurale 2014-2020 finanziato dalla Regione Lazio attraverso fondi dell’Unione Europea e prevede la collaborazione tra Enti Pubblici e soggetti privati per lo sviluppo di un’area omogenea, che nel nostro caso è proprio quella della via Amerina.
Sabato 16, 23 e 30 aprile 2016 a Gallese l’Assessorato alla Cultura e Pubblica Istruzione del Comune dedica il mese di aprile ad incontri per genitori, insegnanti, educatori e a chiunque sia interessato ad approfondire la tematica. Si tratta di disturbi nell’apprendimento che interessano alcune abilità specifiche che devono essere acquisite da bambini e ragazzi in età scolare e che interessano nella maggior parte dei casi le attività di lettura, scrittura e calcolo.
“Si parla sempre più spesso di DSA, Disturbi Specifici dell’Apprendimento” – spiega il Consigliere delegato alla Cultura e Pubblica Istruzione dott.ssa Donatella Manno – “e come amministratore di questa città mi sono sentita in dovere di permettere uno spazio aperto a tutti per poter approfondire l’argomento. Gli incontri, infatti, coinvolgono, oltre alla rete delle realtà associative già attive sul territorio, gli insegnanti, e soprattutto i genitori. Gli incontri sono utili e interessanti anche per quei genitori che non hanno figli con disagi di apprendimento: situazioni di questo tipo sono ormai presenti anche nel nostro territorio ed è giusto che tutta la comunità ne prenda conoscenza e sappia come relazionarsi.”
Il ciclo di incontri, curati dalla dott.ssa Silvia Aprea, terapista della neuro e psicomotricità, tracciano un quadro della situazione per illustrare quali sono i disturbi dell’apprendimento più diffusi al fine di imparare a conoscerli e riconoscerli.
Gli stessi chiudono il progetto di promozione del libro e della lettura “Genio chi legge” e si svolgeranno presso il Museo-Centro Culturale “Marco Scacchi” nei giorni sabato 16, sabato 23 e sabato 30 aprile 2016, dalle ore 15:00 alle ore 17:00

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI