Ottava Medievale di Sant’Egidio e l’atmosfera del Palio

A Orte si torna a respirare l’atmosfera del Palio. Le taverne del centro aperte con i contradaioli al lavoro; nei piazzali della zona artigianale i musici e gli sbandieratori provano fino a tarda sera le loro coreografie; sui campi di tiro gli arcieri affinano le frecce. Nella sede dell’Ente Ottava Medievale, cabina di regia dell’Ottava di Sant’Egidio, il rettore Massimo Bianconi e i suoi collaboratori della giunta stanno mettendo a punto gli ultimi preparativi.

Il programma si è aperto il 31 agosto , con la serata preparativa alla festa patronale. Prima la processione e la benedizione dei gonfaloni delle contrade, poi tutti ai Giardini Nesbitt per Sant’Egidio Giovani: birra, divertimento e musica live con Scimmiasaki e Venus In Furs.L’ultima settimana si apre lunedì 4 con “Lo giostrar de lo contradaiolo”, mentre martedì sera sono protagonisti gli sbandieratori de L’Aquila. Mercoledì 6 settembre torna “Lo giostrar de li borghi”, giochi popolari tra squadre provenienti da Orte, Giove, Bomarzo e Gallese. Giovedì 7 “Disfida tra vecchi archi”, gara-esibizione che riporta in piazza alcuni degli arcieri che hanno fatto la storia del Palio. Venerdì sera è protagonista la compagnia di teatro di strada fiorentina La Barraca, che mette in scena lo spettacolo “Ostende ignis”. Sabato 9 le serate preparatorie al Palio si chiudono con lo spettacolo “Alchimie di fuoco” del Piccolo Nuovo Teatro di Bastia Umbra.

Domenica 10 settembre il grande giorno. Si comincia alle 11:30 col bando del Palio; a seguire, alle 15, il solenne corteo storico per le vie della città, a cui fa seguito il Palio degli arcieri in Piazza della Libertà. Dopo cena, alle 22, il grande spettacolo degli Sbandieratori delle Sette Contrade, che conclude l’Ottava di Sant’Egidio e dà l’arrivederci all’anno successivo.

Il programma completo della festa è disponibile sul sito www.ottavamedievale.it

 

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI