Open day dell’Università della Tuscia, il rettore annuncia tre nuovi corsi

All’Open Day che si è svolto stamattina c’è stata una piacevole novità: un incontro mai verificatosi prima e al quale invece l’UNITUS ha voluto conferire un’importanza del tutto particolare. Il colloquio tra il rettore Ruggieri e le famiglie dei giovani studenti, potenziali matricole dell’Università della Tuscia, è stato particolarmente apprezzato dai genitori. Questi ultimi hanno ringraziato il rettore per le informazioni ricevute e per la cordialità con la quale sono stati ricevuti. Il professor Ruggieri ha illustrato quale sia l’offerta universitaria a Viterbo e di come la città cerchi di collaborare. L’incontro con la moltitudine dei ragazzi delle superiori si è svolto come sempre all’auditorium dove il rettore Ruggieri ha dato il benvenuto a tutti. “L’Università continua a migliorare e rafforzare i servizi agli studenti e ad ampliare l’offerta formativa- ha detto durante il suo discorso durante il quale ha spiegato l’offerta formativa dell’Ateneo, gli sbocchi lavorativi futuri, la qualità della ricerca, tutti i servizi e, ovviamente, le strutture.
“Abbiamo un’offerta formativa che, pur nella stabilità e nel rispetto della tradizione, ha degli elementi innovativi – ha aggiunto il Rettore – Siamo un’Università giovane, dinamica e mettiamo al primo posto lo studente”. L’Auditorium del complesso di Santa Maria in Gradi, come detto, era gremito di studenti delle scuole superiori che, tra qualche mese, si troveranno a fare una scelta importante per il loro futuro. È essenziale, quindi, che comprendano bene cosa fare. L’Università della Tuscia, nel frattempo, non resta indietro, anzi cerca di offrire percorsi che garantiscano sbocchi professionali ai ragazzi. “Anche quest’anno attiveremo tre nuovi corsi di laurea magistrale: Economia circolare; Informazione digitale; Biotecnologie per l’ambiente e la salute”, ha aggiunto il Rettore.
Centinaia di ragazzi provenienti da tutte le scuole superiori di Viterbo ma anche da quelle della provincia e non solo hanno avuto la possibilità di visitare gli stand informativi dei vari dipartimenti. I docenti, insieme con i tutor e il personale tecnico amministrativo hanno distribuito materiale informativo e fornito indicazioni sui servizi offerti dall’ateneo.
Gli studenti hanno poi sostenuto i test d’ingresso validi per l’immatricolazione ai corsi di laurea del prossimo anno accademico.
L’Open day del 15 marzo è il primo di tre: nei prossimi giorni l’Unitus aprirà le porte anche della sede distaccata di Civitavecchia (venerdì 16) e di quella di Rieti dove, il 23 marzo, si svolgerà l’Open Day per l’unico corso di laurea attivo, quello in Scienze della Montagna.

COMMENTA SU FACEBOOK