One billion Rising revolution. Danza contro la violenza sulle donne

danza

L’appuntamento è per oggi 14 febbraio alle 15 in piazza del Comune a Viterbo “Un miliardo di donne violate è un’atrocità.  Un miliardo di donne che ballano è una rivoluzione”. In 207 nazioni nel mondo e in più di 100 città italiane, tra cui Viterbo, il 14 febbraio si ballerà per dire basta alla violenza contro le donne e le bambine. Per il terzo anno consecutivo torna  “One billion rising”, la campagna ideata da Eve Ensler che ha spinto più di un miliardo di persone a danzare e manifestare contro le violenze subite dalle donne. Dopo One billion rising (2013) e One billion rising for Justice (2014), l’appuntamento del 2015 è con One billion Rising revolution. http://www.onebillionrising.org/

Il 14 febbraio, nel giorno di San Valentino, un vero atto d’amore, gioioso, celebrato dalle donne e dagli uomini che le rispettano, con la volontà di manifestare insieme per chiedere un mondo in cui le donne possano vivere al riparo dalla violenza e dall’abuso.“Anche quest’anno – affermano  dall’associazione Erinna – al centro della manifestazione ci saranno la musica e la danza e le note dell’inno “Break the Chain”, per spezzare le catene della violenza e dimostrare che si può farlo con gioia, in maniera politica ma con il sorriso. La danza è una delle più energiche forze sulla terra e noi abbiamo solo iniziato a sfruttarne il potenziale. La danza è sfida. E’ gioiosa e rabbiosa. E’ contagiosa e libera, fuori dal controllo di Stati e corporazioni. Abbiamo appena iniziato a danzare. Quest’anno dobbiamo andare oltre. Dobbiamo andare fino in fondo e arrivare al cambiamento. Dobbiamo creare la rivoluzione. Con tutta la nostra gioia, con tutta la nostra rabbia”. “Voglio vederti danzare come il brando cantato da Battiato… ma in tanti oggi a Piazza del Sacrario per una battaglia che è anche un momento di festa, di unione.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI