Oltre i confini della mafia: Civitonica incontra Libera Lazio

Libera contro le mafie

Nella Tuscia sempre più cultura e sensibilizzazione alla realtà che ci circonda. Questa volta Civitonica propone un incontro per sensibilizzare le nuovi generazioni e tutta la città al problema delle mafie dal titolo “Oltre i confini della mafia”. Sabato 29 novembre alle 17.00 presso la sala consiliare del comune di Civita Castellana, in piazza Giacomo Matteotti, l’Associazione Libera Lazio incontrerà giovani, studenti e cittadini per parlare del problema delle mafie nella Regione Lazio.

Parteciperanno alcuni rappresentanti dell’Associazione, tra cui il referente principale Ferdinando Secchi che presenterà Libera Lazio spiegando come è nata e come ha lavorato in tutti questi anni, passando poi al problema delle mafie nella nostra regione. Sarà presente anche il giornalista viterbese Daniele Camilli, che si focalizzerà sul tema delle mafie nel territorio della Tuscia, il tutto attraverso la proiezione di materiale video/fotografico.

“Libera. Associazioni, nomi e numeri contro le mafie” è nata il 25 marzo 1995 con l’intento di sollecitare la società civile nella lotta alle mafie e promuovere legalità e giustizia. Attualmente Libera è un coordinamento di oltre 1500 associazioni, gruppi, scuole, realtà di base, territorialmente impegnate per costruire sinergie politico-culturali e organizzative capaci di diffondere la cultura della legalità.

La legge sull’uso sociale dei beni confiscati alle mafie, l’educazione alla legalità democratica, l’impegno contro la corruzione, i campi di formazione antimafia, i progetti sul lavoro e lo sviluppo, le attività antiusura, sono alcuni dei concreti impegni di Libera, riconosciuta come associazione di promozione sociale dal Ministero della Solidarietà Sociale e, nel 2008, inserita dall’Eurispes tra le eccellenze italiane.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI