Obiettivo Scuola-lavoro: uva e olive fanno istruzione

Lezione Istituto Cardarelli

Studenti del primo anno di Agraria visitano due importanti aziende locali

Lavoro e e studio sempre più in connessione. E’ l’obiettivo dell’Istituto Vinccenzo Cardarelli di Tarquinia con indirizzo Agraria. Gli studenti del primo anno dell’indirizzo di “Agraria, Agroalimentare e Agroindustria”, accompagnati dal professor Odoardo Basili, hanno visitato due importanti aziende locali. Il 29 ottobre, in occasione della vendemmia, hanno effettuato un’uscita didattica presso l’azienda Sant’Isidoro, mentre il 31 ottobre sono stati ospitati dall’azienda agricola Quattrini a Marina Velka per la raccolta delle olive. Le attività si inquadrano in una serie di progetti e di importanti collaborazioni, che hanno come obiettivo un fondamentale raccordo tra il nuovo indirizzo di Agraria e il mondo del lavoro, per consentire la crescita di un settore, quello agricolo, di fondamentale importanza nel nostro territorio, grazie alla creazione di professionisti in grado di effettuare un salto nella crescita imprenditoriale, nella valorizzazione dell’ambiente e nello sviluppo di un’agricoltura sostenibile.

«L’obiettivo principale delle due uscite – spiega Basili – è stato quello di iniziare a motivare l’impegno dei ragazzi che hanno appena iniziato il loro percorso di studio. Siamo consapevoli che gli argomenti trattati richiedono uno sviluppo tecnico e teorico adeguato. Tuttavia, un primo approccio con i diversi temi delle due visite, il rapporto tra coltivazione e ambiente, la difesa del territorio, il miglioramento qualitativo, la consapevolezza delle eccellenze e tipicità dei prodotti agricoli della nostra provincia, possono essere fonte di stimolo a uno studio sempre più profondo e motivato già dalle prime fasi del percorso educativo».

In particolare per il prodotto olivicolo, l’uscita ha permesso di iniziare un approfondimento sulla tipicità dell’olio della provincia di Viterbo e le sue caratteristiche organolettiche, per migliorare la conoscenza e la valorizzazione di questo straordinario prodotto. Sono state, infatti, messe in cantiere anche visite a oleifici nel territorio di Tarquinia e di Canino.

«Desidero ringraziare la famiglia Palombi e la famiglia Quattrini per avere messo a disposizione dei nostri studenti le loro strutture, unitamente a una grande esperienza e professionalità. – dichiara il dirigente scolastico Laura Piroli – Per i nostri studenti dell’indirizzo di Agraria è fondamentale poter andare sul “campo” e toccare con mano alcune delle realtà agricole più importanti del nostro territorio. Abbiamo avviato collaborazioni importanti con enti pubblici e privati, quali il Corpo Forestale dello Stato, l’Arsial e numerose aziende, per offrire ai nostri studenti una formazione che li trasformi in veri e seri professionisti del settore. Il nostro istituto può effettivamente diventare, per lo sviluppo agricolo, un fulcro di iniziative e un polo di aggregazione tra le diverse strutture che lavorano sul nostro territorio».

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI