Notte della Taranta: il ritmo della pizzica ha acceso la Viterbo di Caffeina

Viterbo piazza San Lorenzo, venerdì sera. Una serata piena di ritmo! Impossibile resistere al ritmo trascinante della Taranta: ancestralità di musiche e canti popolari che si perdono nella notte dei tempi, ritualità dei gesti e delle movenze, riscoperta della sensualità. La musica tradizionale salentina dell’Orchestra Popolare di Melpignano ha acceso ieri sera la Viterbo di Caffeina. Un grande logo proiettato sul Palazzo Papale per una piazza che si è trasformata per una sera in un nucleo pulsante di energia e divertimento, affollato di ballerini giovani e meno giovani. Occasione, i festeggiamenti per i primi dieci anni di vita del Festival. A fare gli onori di casa, Raffaello Fusaro, che ha simbolicamente spento le candeline insieme a tutta la piazza. Sono intervenuti il sindaco di Melpignano (LE) e il sindaco di Viterbo Michelini, accompagnato dall’assessore Barelli. Proprio dall’incontro tra il sindaco salentino e l’assessore viterbese è nata l’idea di questa sorta di gemellaggio, di cui la notte della Taranta di ieri sera è stata l’eccellente risultato.
Foto di Donatella Agostini
[pp_gallery gallery_id=”52877″ width=”300″ height=”200″]

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI