No geotermia elettrica, 5 novembre mobilitazione nazionale

Appuntamento a Roma, Camera dei Deputati (auletta Gruppi Parlamentari) – via di Campo Marzio,Convegno ore 9.30/14.00; Conferenza stampa ore 12.00 Presidio in piazza di Montecitorio ore 14:00 – 18:00 .
La Rete NOGESI organizzatrice rappresenta il coordinamento nazionale di numerose associazioni sorte nei territori interessati dai progetti di trivellazioni e nuovi impianti geotermici: in Toscana, con l’Amiata, la Maremma e la Val d’Orcia; in Umbria e nel Lazio, nell’altopiano dell’Alfina ed aree limitrofe con gli impianti di Castel Giorgio e Torre Alfina; in Campania, con il dramma dei comuni vicini al super-vulcano dei Campi Flegrei in cui si vogliono installare due impianti pilota; in Sardegna, piena di istanze di ricerca geotermiche.
La giornata del 5 novembre non sarà soltanto di dibattito e protesta: la Rete NOGESI presenterà anche un articolato documento di proposte, elaborate con il supporto di autorevoli esperti, intendendo così ricordare al Governo che il tempo è scaduto ed è necessaria la riforma orientata verso una nuova legislazione del settore, che risolva il problema della scarsa credibilità dell’attuale piano geotermico del Governo.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI