No al parco eolico tra Tuscania e Tarquinia

Mercoledì 12 novembre prosiimo è indetta in Provincia la conferenza dei servizi per il primo esame del progetto ”Non permetteremo – dice il sindaco di Tuscania – che una delle località più belle dell’intera Tuscia sia deturpata dal parco eolico. Useremo tutte le armi a nostra disposizione per impedire lo scempio elaborando anche una proposta alternativa da usare come extrema ratio. ”Se i forti interessi che si muovono dietro la produzione di energia alternativa dovessero prevalere sulle ragioni di Tuscania – argomenta – chiederemo di spostare il parco eolico a ridosso del comune di Piansano, dove sono stati già installati numerosi pali e il danno è stato già consumato. Ma il nostro primo obiettivo – conclude il primo cittadino– è difermare il progetto’di cui anche Mazzola sindaco di Tarquinia si dichiara contrario. Il progetto è stato presentato da una società, la Windmanagement Tuscania-Tarquinia srl, con sede a Rovigo.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI