Nel parco Marturanum di Barbarano Romano con il suo “manto” invernale

Assaporare le bellezze archeologiche e naturalistiche del Parco Regionale Marturanum, (Barbarano Romano ) con il suo “vestito” invernale ricco di colori e fascino, dalle incredibili presenze di suggestive tombe etrusche, alle profonde gole scavate dal fiume, alla generosa natura tipica del territorio è davvero una sensazione particolare.

Si parte da un sentiero pianeggiante dove si raggiungono tombe etrusche di diverse epoche, tra cui il tumulo del Caiolo, con all’interno una imponente tomba principesca a due camere, la tomba dei Carri e la tomba dei Letti il cui nome deriva dalla presenza di due letti per bambini posti accanto a quella dei genitori.

Si prosegue per un punto panoramico da cui si può ammirare l’imponente forra dove si apre un panorama mozzafiato e ci si sente sospesi nel vuoto. Costeggiando il dirupo si scende a valle fino ad arrivare alla Tomba del Cervo, recentemente restaurata ed accessibile nella sua terrazza dove si potrà vedere da vicino il rilievo del “cervo con il lupo” che rappresenta il logo del Parco. Si prosegue nella forra ricca di imponenti tombe rupestri per poi risalire sul pianoro attraverso una tagliata etrusca.

Un percorso facile, adatto a tutti per un primo “assaggio” delle molteplici bellezze del Parco Marturanum.La visita guidata è a cura di Antico Presente. Durata 3 ore

Appuntamento Sabato 30 dicembre
ore 10.30 Area di Sosta Caiolo, Strada del Parco Marturanum, Barbarano Romano (VT)

Condizioni
Minimo 15 partecipanti.Prenotazione obbligatoria. Abbigliamento sportivo, scarpe da trekking, acqua.

Informazioni
MGiulia 3358034198 – info@anticopresente.it – www.anticopresente.it
Messaggi – Contatti – Calendario – Opzioni – PEC we

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI