National Gallery di Londra, in ritorno anche il Cristo Risorto

Un viaggio di andata e ritorno: da Bassano Romano a Londra il 15 marzo per apertura mostra e da Londra a Bassano Romano il 25 giugno per chiusura mostra. L’altro capolavoro della Tuscia, il Cristo “Portacroce” o “Giustiniani”, dal nome dell’acquirente, conservato all’interno del Monastero di San Vincenzo di Bassano Romano ed esposto alla National Gallery insieme alla Pietà di Sebastiano del Piombo dal 15 marzo al 25 giugno nella mostra ‘Michelangelo&Sebastiano. Un incontro di idee’, si avvia al suo rientro nella dimora di Bassano Romano.
La Resurrezione di Cristo è un argomento che ha affascinato Michelangelo. L’artista che era stato incaricato di creare questa statua del “Cristo risorto” nel 1514, ha dovuto abbandonare la scultura a causa di un difetto nel marmo, consegnandone una seconda versione radicalmente rivista nell’anno 1521.
Una mostra che ha messo in luce lo straordinario rapporto tra due grandi maestri italiani Michelangelo & Sebastiano, di cui la Tuscia è stata protagonista ricevendone in cambio una visibilità mondiale. http://bit.ly/2rcsrkl

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI